La ministra dello sport Viola Amherd rafforza la promozione dello sport di competizione e di massa

Berna, 16.09.2019 - Il capo del DDPS, consigliera federale Viola Amherd, sviluppa la promozione dello sport. Rafforza lo sport di massa concedendo maggiori contributi ai campi invernali delle scuole già dal prossimo inverno. Inoltre, la promozione dello sport di competizione in seno all’esercito sarà ulteriormente sviluppata.

Negli ultimi mesi il Consiglio federale ha preso varie decisioni volte a rafforzare la promozione dello sport in Svizzera che includono un ulteriore impegno nella costruzione di impianti sportivi di importanza nazionale (CISIN) o diverse misure per rafforzare Gioventù+Sport. I lavori al riguardo sono in corso. Inoltre, il DDPS ha adottato ulteriori misure per rafforzare lo sport di massa e di competizione entro i limiti stabiliti dalla legislazione in vigore.

Sport di competizione in seno all’esercito: dai 35 ai 70 atleti per SR

Per quanto riguarda lo sport di competizione la consigliera federale Viola Amherd ha assegnato il mandato di sviluppare le relative attività dell’esercito. Attualmente, l’esercito sostiene circa 600 sportivi di punta. Gli ambiti di promozione «scuola reclute per sportivi di punta», «corsi di ripetizione per sportivi di punta» e «sportivi di punta incorporati come militari a contratto temporaneo» sono aperti sia agli uomini che alle donne. Il sostegno dell’esercito è un pilastro importante della promozione dello sport di punta della Confederazione. Consente di conciliare in modo ottimale lo sport di punta con l’obbligo di prestare servizio militare. Nel raffronto internazionale la Svizzera non si situa tuttora in buona posizione nella promozione diretta degli atleti di punta. Circa il 70 per cento degli sportivi deve svolgere, oltre allo sport, anche un’attività professionale.

Per tale motivo la ministra dello sport Viola Amherd intende sviluppare la promozione dello sport di competizione da parte dell’esercito: in futuro, la scuola reclute per sportivi di punta accoglierà un maggior numero di atleti. Questo sviluppo avverrà gradualmente fino al 2033, affinché ogni anno possano essere ammessi 70 atleti in ognuna delle due scuole reclute. Attualmente vengono accolte 35 persone in ogni scuola reclute. L’effettivo massimo dovrebbe stabilirsi nel 2033 a circa 1400 atleti. Questo sviluppo può avvenire entro i limiti stabiliti dalla legislazione in vigore. La ministra dello sport ha informato il Consiglio federale in merito a questo sviluppo.

Più soldi per i campi di sci

La consigliera federale Amherd intende altresì rafforzare la promozione dello sport di massa. Dal 1° dicembre 2019 i campi invernali scolastici che si svolgono secondo le regole di Gioventù+Sport riceveranno ulteriore sostegno. Gli organizzatori riceveranno 12.00 franchi invece dei precedenti 7.60 franchi al giorno per partecipante. Questo aumento è possibile nei limiti della legislazione in vigore. Nelle discipline sportive invernali (sci, snowboard, sci di fondo e salto con gli sci) i contributi possono essere aumentati a condizione che le organizzazioni dei settori turistico ed economico prendano misure per la promozione delle stesse (art. 45 cpv. 4 OPPSpo). Questa condizione è soddisfatta mediante le attività dell'associazione «Iniziativa sport sulla neve Svizzera».

Anche nelle altre discipline sportive si prevede un aumento dei contributi. Questo sullo sfondo di una sentenza del Tribunale federale secondo la quale per i campi obbligatori le scuole possono fatturare ai genitori soltanto un contributo alle spese per il vitto dei bambini. In un rapporto approvato il 7 giugno (postulato Campell), il Consiglio federale ha ritenuto opportuno utilizzare il margine di manovra finanziaria e sostenere i campi con contributi più elevati. Poiché i campi sportivi offrono generalmente ai bambini e ai giovani l’opportunità di vivere esperienze positive nell’ambito del loro sviluppo e della loro socializzazione, il Consiglio federale si è detto favorevole all’aumento dei contributi per tutti i campi di sport scolastico. La necessaria modifica dell’ordinanza è attualmente in fase di consultazione. Si prevede di aumentare i contributi per gli altri campi G+S a partire dall'estate 2020.


Indirizzo cui rivolgere domande

Lorenz Frischknecht
Portavoce del DDPS
+41 58 484 26 17



Pubblicato da

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport
http://www.vbs.admin.ch

Aggruppamento Difesa
http://www.vtg.admin.ch

Ufficio federale dello sport
http://www.baspo.admin.ch/

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-76423.html