La convenzione di sicurezza sociale con il Brasile entrerà in vigore il 1° ottobre 2019

Berna, 09.09.2019 - La convenzione di sicurezza sociale conclusa tra la Svizzera e il Brasile entrerà in vigore il 1° ottobre 2019. Essa coordina i sistemi di sicurezza sociale dei due Stati contraenti per quanto riguarda la previdenza per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità e disciplina il versamento delle rendite all’estero.

La convenzione regolamenta le relazioni tra la Svizzera e il Brasile in materia di sicurezza sociale. Sul piano del contenuto, essa corrisponde alle altre convenzioni di sicurezza sociale concluse dalla Svizzera ed è conforme agli standard internazionali in materia. L’accordo copre la previdenza per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità, ossia per la Svizzera l’AVS e l’AI. Esso garantisce un’ampia parità di trattamento agli assicurati, agevola l’accesso alle prestazioni e permette il versamento delle rendite all’estero. I cittadini brasiliani che lasciano definitivamente la Svizzera potranno rinunciare alla riscossione di una rendita e, come in precedenza, chiedere in cambio il rimborso dei contributi. Infine, la convenzione favorisce gli scambi economici tra i due Paesi agevolando il distacco di personale verso l’altro Stato.


Indirizzo cui rivolgere domande

Tel.: +41 58 462 91 59
Kati Fréchelin
Ambito Affari internazionali / Settore Convenzioni
kati.frechelin@bsv.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale delle assicurazioni sociali
http://www.ufas.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-76340.html