Il Consiglio federale approva due convenzioni tariffali sulle prestazioni dei farmacisti

Berna, 26.06.2019 - Nella sua seduta del 26 giugno 2019, il Consiglio federale ha approvato la proroga di due convenzioni tariffali concernenti la remunerazione dei farmacisti nel quadro dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS), che la disciplinano segnatamente in relazione alla verifica della prescrizione medica al momento della dispensazione di medicamenti e alla tenuta della cartella del paziente.

Queste due distinte convenzioni tariffali, in vigore dal 2016 e approvate dal Consiglio federale sino al 30 giugno 2019, disciplinano la remunerazione basata sulle prestazioni dei farmacisti (RBP IV/1). La prima convenzione, relativa alla struttura tariffale, è stata stipulata tra la Società svizzera dei farmacisti pharmaSuisse e le organizzazioni mantello degli assicuratori malattie.

La seconda convenzione tariffale, che disciplina in particolare il valore del punto delle prestazioni dei farmacisti sul territorio svizzero, è stata stipulata tra pharmaSuisse, tarifsuisse SA, la Cooperativa di acquisti HSK (Helsana, Sanitas, CPT) e l’assicurazione malattie CSS SA.

Il Consiglio federale ha approvato la proroga delle due convenzioni, che i partner tariffali gli avevano sottoposto a tale scopo in forma invariata, sino al 31 dicembre 2021. Il Consiglio federale ha escluso dalla convenzione relativa alla struttura tariffale la posizione tariffale «colloquio di polimedicazione» (PMC). Questa prestazione, introdotta nel 2010, non ha ancora dimostrato di soddisfare i criteri di efficacia, appropriatezza ed economicità necessari per il rimborso nel quadro della LAMal.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sanità pubblica UFSP, Comunicazione +41 58 462 95 05, media@bag.admin.ch


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-75580.html