Ordinanza sugli emolumenti del Servizio SCPT: avviata la procedura di consultazione

Berna, 07.06.2019 - Nella seduta del 7 giugno 2019, il Consiglio federale ha avviato la procedura di consultazione per l'ordinanza sugli emolumenti e le indennità per la sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni (OEm-SCPT). L’obiettivo della revisione parziale è una semplificazione del regime attuale in materia di emolumenti e indennità.

I costi della sorveglianza delle telecomunicazioni sono oggetto di discussioni da anni. Per questo, a fine 2017, il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP), nello specifico il Servizio Sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni (Servizio SCPT), di istituire un gruppo di lavoro sul finanziamento della sorveglianza del traffico delle telecomunicazioni (GL Finanziamento STT). Il gruppo, in cui sono rappresentate varie autorità, è stato incaricato di esaminare l’importo degli emolumenti nell’OEm-SCPT e di semplificare le procedure.

Il GL Finanziamento STT, che è composto da rappresentanti di Confederazione, Cantoni e fornitori di servizi di telecomunicazione ed è attivo già dal 2018, ha consigliato al DFGP una soluzione transitoria che consiste nel semplificare un aspetto del regime attuale in materia di emolumenti e indennità.

Rinuncia agli emolumenti per le informazioni semplici

Attualmente, per le informazioni richieste, le autorità disponenti ricevono numerose fatture con piccoli importi, cosa che causa un notevole dispendio amministrativo per tutti gli attori coinvolti. Al fine di ridurlo si è deciso che i costi per le informazioni che secondo l’OEm-SCPT in vigore ammontano a 9 franchi non saranno più fatturati alle autorità disponenti. I fornitori di servizi di telecomunicazione (FST) continueranno a ricevere le indennità per ogni pacchetto di dati fornito. Gli introiti che verranno a mancare saranno compensati da un aumento degli emolumenti per le misure di sorveglianza in tempo reale e di sorveglianza retroattiva.

La consultazione si concluderà il 28 settembre 2019.


Indirizzo cui rivolgere domande

Nils Güggi (caposettore Diritto e Controlling), Servizio Sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni, T +41 58 463 36 21



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Servizio Sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni
https://www.li.admin.ch/it

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-75324.html