Quarto rapporto sugli acquisti pubblici

Berna, 16.05.2019 - 3174 appalti conferiti nel 2018, per un totale di oltre 1,6 miliardi di franchi; come negli anni precedenti la parte più consistente in termini di importo (81%) è stata assegnata con procedura di gara. È quanto emerge dall’ultimo rapporto sugli acquisti pubblici dell’USTRA.

L’Ufficio federale delle strade (USTRA) ha pubblicato il quarto rapporto sugli acquisti pubblici, che illustra i diversi servizi commissionati a terzi nello scorso anno: pianificazione e progettazione edilizia, supporto alla committenza, lavori di costruzione, segnaletica e servizi informatici. L’obiettivo dei resoconti annuali è creare trasparenza in tema di appalti.

Nel 2018 l’USTRA ha effettuato complessivamente 3174 acquisti (2017: 3042) per un valore totale di oltre 1,6 miliardi di franchi (2017: 1,4), stipulando contratti con più di 1600 diverse aziende, che spaziano dall’impresa di costruzione attiva a livello internazionale fino alla ditta individuale in campo informatico; in circa 190 casi si tratta di consorzi (le cosiddette comunità di lavoro, ARGE) e studi di ingegneri associati (INGE). I dati non includono gli appalti di terzi, vale a dire le attività riguardanti l’esercizio delle strade nazionali a opera delle Unità territoriali e il completamento della rete, per le quali di norma si applica il diritto cantonale.

L’analisi geografica degli aggiudicatari mostra una distribuzione capillare delle commesse dell’USTRA su tutto il territorio nazionale; a livello di importo, la quota maggiore è stata assorbita dai Cantoni di Zurigo, Berna, Ticino e Grigioni, mentre soltanto 16,9 milioni di franchi, poco più dell’1 per cento del valore totale, sono andati ad appaltatori stranieri, nonostante la partecipazione alle gare sia aperta anche a loro.

Gli appalti rispettano le disposizioni di legge, che stabiliscono quale procedura si applica in quale caso in funzione dei cosiddetti valori soglia:

  • nella procedura libera (cosiddetta “OMC”, a partire da 230 000 franchi) il bando di gara viene pubblicato su www.simap.ch e la partecipazione è aperta a qualsiasi offerente. Nel 2018 con questa modalità l’USTRA ha aggiudicato commesse per oltre 1,2 miliardi di franchi, pari al 77 per cento della spesa complessiva e al 10 per cento del numero totale di ordini, segnando un lieve aumento in termini di valore di circa due punti percentuali rispetto al 2017;
  • con la procedura mediante invito (a partire da 50 000 franchi in caso di forniture e da 150 000 in caso di prestazioni edili e servizi), in cui almeno tre concorrenti vengono invitati a presentare un’offerta, nel 2018 l’USTRA ha aggiudicato il 4 per cento delle commesse, pari al 4 per cento dell’importo globale, per un valore complessivo di 65,7 milioni di franchi;
  • nella procedura mediante trattativa privata le commesse sono assegnate direttamente a soggetti selezionati senza obbligo di indire un bando. Nel 2018 l’USTRA ha appaltato con questa modalità l’85 per cento degli ordini, pari al 17 per cento dell’importo globale, per un totale di 279,9 milioni di franchi. Si tratta principalmente di acquisti di valore inferiore a 150 000 franchi per prestazioni edili e servizi e a 50 000 franchi per forniture. Quasi la metà del volume è costituita da integrazioni a contratti di base, spesso già assegnati con procedura di gara.

Gli acquisti, fra le tipologie citate (pianificazione e progettazione edilizia, supporto alla committenza, costruzione, segnaletica e informatica), riguardano sia prestazioni edili e servizi sia beni necessari all’espletamento delle mansioni dell’USTRA. In base alle disposizioni normative, ottiene l’aggiudicazione chi presenta l’offerta economicamente più vantaggiosa. Questo non significa che l’unico criterio determinante ai fini della decisione sia il prezzo, ma ve ne sono anche altri, come per esempio la qualità.


Indirizzo cui rivolgere domande

Servizio stampa USTRA 058 464 14 91; media@astra.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale delle strade USTRA
http://www.astra.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-75072.html