Le notifiche sulla Piattaforma farmaci saranno analizzate ulteriormente

Berna, 15.05.2019 - La piattaforma dell’approvvigionamento economico del Paese (AEP) persegue lo scopo di registrare rapidamente la mancanza di medicinali di importanza vitale e di analizzare le cause della penuria al fine di adottare le misure necessarie per l’approvvigionamento dei pazienti. La penuria di medicinali degli ultimi due anni è stata analizzata in un rapporto presentato al Consiglio federale il 15 maggio 2019. Grazie a misure precoci e al ricorso alle scorte obbligatorie, si è potuto porre rimedio ad alcune situazioni critiche.

Nel biennio 2017- 2018 sulla Piattaforma farmaci sono state effettuate in tutto 177 notifiche, riguardanti 81 principi attivi. Si è trattato in particolare di antinfettivi (33 %), vaccini (22 %) e antitumorali (17 %). In questi settori critici, il mercato non sempre riesce a correggere i ritardi nelle consegne, visto il ridotto numero di fornitori e le scorte limitate nelle imprese e negli ospedali. Negli ultimi due anni, per superare una situazione di penuria, si è dovuto ricorrere alle scorte obbligatorie in 29 casi.

Il peggioramento del contesto è dato da una penuria su scala mondiale di principi attivi, dalla pressione sui costi, dai ritiri dal mercato e dall’aumento di problemi logistici. Le indicazioni della piattaforma devono essere sfruttate per analizzare le strutture del mercato al fine di stabilizzare e migliorare, sul lungo termine, l’approvvigionamento svizzero grazie a misure ad hoc. A tal fine occorrerà un migliore coordinamento tra i diversi attori pubblici del mercato dei medicinali a livello sia federale che cantonale.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione SG-DEFR
tel. : 058 462 20 07
Info@gs-wbf.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-75035.html