Meno lavori forestali al confine con la Francia

Berna, 15.05.2019 - Nella sua seduta del del 15 maggio 2019 il Consiglio federale ha approvato uno scambio di note con la Francia che prevede due modifiche dell’accordo sull’apposizione e la manutenzione dei termini del confine. Le modifiche riguardano la modernizzazione del sistema di demarcazione e la manutenzione forestale lungo il confine.

Da un lato, si tratta di adeguarsi agli sviluppi tecnici nel campo della misurazione. Attualmente i punti di confine vengono rilevati con le più moderne tecnologie, analogamente alla misurazione ufficiale svizzera. La modifica dell’accordo prevede che ogni qualvolta i due Stati delimitano il loro confine con coordinate comuni, la demarcazione va considerata definitiva. Finora i punti di confine si basavano su sistemi di coordinate distinti dei due Paesi.

Con la seconda modifica, Francia e Svizzera limitano la manutenzione forestale lungo il confine. In futuro, la striscia larga due metri su ogni lato del confine non dovrà più essere mantenuta disboscata su tutta la lunghezza. I disboscamenti avranno luogo soltanto se la Commissione mista composta dai rappresentanti dei due Paesi lo riterrà necessario. Ciò può essere il caso, ad esempio, se in determinati luoghi le guardie di confine necessitano di una buona visibilità su una distanza maggiore.


Indirizzo cui rivolgere domande

Lorenz Frischknecht
Portavoce del DDPS
+41 58 484 26 17


Pubblicato da

swisstopo – Ufficio federale di topografia
http://www.swisstopo.admin.ch

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale del DDPS
https://www.vbs.admin.ch/

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-75032.html