Lotta contro le infezioni nosocomiali: progressi negli ospedali e nelle case di cura

Berna, 03.05.2019 - Grazie alle misure della Strategia NOSO, l’anno scorso la lotta contro le malattie nosocomiali negli ospedali e nelle case di cura ha fatto progressi. La prevenzione delle infezioni postoperatorie delle ferite chirurgiche è migliorata. I focolai d’infezione nosocomiale di dimensioni regionali o nazionali saranno inoltre analizzati più sistematicamente da un apposito centro di competenza. L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) traccia un bilancio in occasione della pubblicazione del secondo rapporto annuale sulla Strategia NOSO, che mira a sorvegliare, prevenire e lottare contro le infezioni nosocomiali.

Gli interventi chirurgici sono la causa principale delle infezioni nosocomiali. Per migliorare la situazione, il gruppo di esperti Swissnoso ha elaborato un modulo di prevenzione delle infezioni delle ferite operatorie, il modulo SSI Intervention, che prevede tre misure: la depilazione, la disinfezione preoperatoria della cute e la profilassi antibiotica. Il modulo incentiva il personale curante ad applicare correttamente queste misure di prevenzione, in particolare mediante un monitoraggio regolare con feedback diretto dei risultati.

I risultati sono significativi: negli ospedali partecipanti alla fase pilota la quota delle tre misure citate applicate in modo corretto è nettamente aumentata (dal 59 all’80 %), mentre il tasso delle infezioni postoperatorie è diminuito. Il modulo SSI Intervention è a disposizione di tutti gli ospedali svizzeri.

Focolai d’infezione nosocomiale

Le infezioni nosocomiali si diffondono talvolta sotto forma di focolai che possono interessare più ospedali. È questo il caso quando batteri resistenti passano da un istituto all’altro.

Per bloccare la diffusione degli agenti patogeni è necessario localizzarne la fonte e individuarne le modalità di trasmissione. Gli accertamenti necessari saranno pertanto svolti più sistematicamente, secondo un protocollo standard, da un centro di competenza gestito da Swissnoso.

L’UFSP prende atto con soddisfazione delle iniziative dei suoi partner nella Strategia NOSO. L’Unità di prevenzione e controllo delle infezioni del Cantone di Vaud ha per esempio elaborato una guida che facilita la diagnosi delle infezioni nelle case di cura e contribuisce alla lotta contro le infezioni nosocomiali e l’antibiotico-resistenza anche con istruzioni su come evitare che i batteri si trasmettano da un residente all’altro. La guida è già utilizzata in cinque Cantoni romandi e sarà ben presto a disposizione di tutte le case di cura svizzere interessate.

Il vertice ministeriale sulla sicurezza dei pazienti 2020 si terrà in Svizzera


La lotta contro le infezioni nosocomiali è un problema globale e sarà uno dei due temi principali (l’altro sarà la qualità delle cure) del vertice ministeriale internazionale sulla sicurezza dei pazienti, che si terrà per la prima volta in Svizzera nel febbraio del 2020 e che riunirà a Montreux i ministri della sanità e gli esperti di diverse decine di Paesi.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sanità pubblica, Comunicazione, +41 58 462 95 05, media@bag.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-74891.html