Unione africana e consultazioni: la segretaria di Stato Pascale Baeriswyl in Etiopia per colloqui politici

Berna, 09.04.2019 - Ieri la segretaria di Stato del DFAE Pascale Baeriswyl ha incontrato alcuni membri dell’Unione africana presso la sede dell’organizzazione, nella capitale etiope Addis Abeba. I colloqui hanno riguardato in particolare la politica di sicurezza e di pace e la migrazione. Nella giornata di oggi, martedì 9 aprile, Pascale Baeriswyl ha incontrato il suo omologo etiope, il ministro di Stato Markos Tekle, per alcune consultazioni bilaterali. Prima di giungere in Etiopia, la segretaria di Stato si è recata in Ruanda insieme alla delegazione della presidente del Consiglio nazionale Marina Carobbio Guscetti, per prendere parte alla commemorazione per il 25° anniversario del genocidio.

Oggi l’Unione africana (UA) svolge un ruolo chiave sul continente africano, che si tratti di cogliere le opportunità o di affrontare le sfide che si presentano. Per questo motivo, la Svizzera ha costantemente rafforzato le relazioni con l’organizzazione e, dal 2006, gode dello statuto di osservatore al suo interno. In qualità di Paese ospite dell’ONU, la Svizzera è interessata anche a una proficua collaborazione tra l’UA e l’ONU. Proprio per questo, i colloqui dell’8 aprile 2019 tra la segretaria di Stato del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) Pascale Baeriswyl e l’UA hanno rappresentato una delle tappe fondamentali di questo viaggio in Africa.

Con il commissario dell’UA per la pace e la sicurezza Smail Chergui, Pascale Baeriswyl ha discusso, nella sede dell’organizzazione, dell’importanza dell’UA per la stabilità e la pace nel continente. Con la commissaria per gli affari sociali Amira Elfadil ha poi affrontato i temi dello sviluppo e della migrazione, menzionando l’impegno della Svizzera in questi ambiti. Infine, ha incontrato l’inviata speciale del segretario generale dell’ONU presso l’UA, Hanna Tetteh, con cui ha discusso della collaborazione nel quadro delle operazioni di pace.

Nella giornata di oggi, la segretaria di Stato Baeriswyl ha approfittato del soggiorno ad Addis Abeba per condurre una serie di colloqui bilaterali con l’Etiopia, durante i quali ha incontrato il suo omologo Markos Tekle per consultazioni politiche. Dalla nomina del primo ministro Abiy Ahmed, avvenuta ad aprile dello scorso anno, l’Etiopia ha avviato riforme profonde e innescato una dinamica positiva per la pace nella regione, dichiarando concluse le ostilità con l’Eritrea. L’Etiopia registra una crescita economica di circa il 10 per cento; continuano però a persistere le tensioni tra i vari gruppi della popolazione. Per la Svizzera, questo Paese del Corno d’Africa è un partner con un grande potenziale. Gli sviluppi recenti aprono nuove prospettive per gli interessi svizzeri in Etiopia e nella regione.

Durante i colloqui sulla cooperazione bilaterale si è discusso di ambiti come l’economia, la migrazione, la democrazia e lo sviluppo. È stata poi ribadita la volontà di entrambe le parti di concludere a breve un accordo sulla doppia imposizione ed è stata sottolineata positivamente la ripresa, dal 2018, del collegamento aereo tra Addis Abeba e Ginevra. La delegazione svizzera era composta anche di rappresentanti della Segreteria di Stato dell’economia (SECO) e della Segreteria di Stato della migrazione (SEM).
Durante il soggiorno ad Addis Abeba, si sono inoltre svolti alcuni incontri con delegati di imprese svizzere e rappresentanti della società civile.

Partecipazione alla giornata commemorativa in Ruanda

Il 7 aprile, all’inizio del suo viaggio in Africa, la segretaria di Stato Pascale Baeriswyl ha partecipato – insieme alla presidente del Consiglio nazionale Marina Carobbio Guscetti e alla sua delegazione – alla commemorazione per il 25° anniversario del genocidio in Ruanda, esprimendo la solidarietà della Svizzera alla popolazione ruandese e alle vittime.

L’impegno della Svizzera in Ruanda si inscrive nel quadro della strategia di cooperazione per la regione dei Grandi Laghi (2017-2020) e si concentra in particolare sulla formazione professionale, la salute e il buongoverno. Negli ultimi anni, si è assistito a una diversificazione maggiore delle relazioni tra i due Paesi, che sono diventate più intense, come testimonia anche il viaggio della segretaria di Stato.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
E-Mail: kommunikation@eda.admin.ch
Twitter: @EDA_DFAE


Pubblicato da

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

Segreteria di Stato dell'economia
http://www.seco.admin.ch

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-74619.html