Il certificato federale di formazione pratica è saldamente integrato nel sistema formativo svizzero

Berna, 22.03.2019 - Da quando nel 2004 è stata introdotta per legge la formazione professionale di base di due anni con certificato federale di formazione pratica (CFP) in Svizzera sono state istituite 56 formazioni di questo tipo. È quanto emerge dal rapporto che fa un bilancio sull’introduzione del certificato federale di formazione pratica, approvato dal Consiglio federale il 22 marzo 2019. Secondo le valutazioni, le offerte CFP soddisfano sia gli apprendisti che i responsabili della formazione (aziende di tirocinio, scuole professionali e corsi interaziendali).

Il rapporto che traccia un bilancio dell’introduzione del certificato federale di formazione pratica è stato redatto in adempimento del postulato 14.3740 dell’ex consigliere nazionale Jean Christophe Schwaab. Dal documento emerge che le formazioni di base CFP forniscono soprattutto alle persone con una spiccata attitudine alle attività pratiche le qualifiche necessarie per inserirsi nel mercato del lavoro, conseguire un altro titolo del livello secondario II (attestato federale di capacità – AFC) o iniziare una formazione continua.

Secondo le valutazioni, dall’introduzione del CFP l’idoneità al mercato del lavoro dei titolari di questo certificato è aumentata per poi stabilizzarsi e oggi la maggior parte di queste persone riesce facilmente a trovare un impiego. Nel 2107 il 93% dei candidati ha superato l’esame finale di tirocinio. Inoltre, il 70% di coloro che hanno iniziato una formazione CFP l’ha anche portata a termine. Dopo aver conseguito il titolo circa un terzo degli apprendisti frequenta una formazione di base AFC.

Complessivamente, dall’introduzione del CFP circa 50 000 persone hanno portato a termine questo tipo di formazione. Il numero dei certificati conseguiti ogni anno è in continuo aumento e nel 2017 si è attestato a 6500, ovvero circa il 9,5% di tutti i titoli della formazione professionale del livello secondario II. Tra il 2008 e il 2014 la percentuale di titolari di un CFP sul totale dei giovani di età compresa tra i 18 e i 20 anni è passata dallo 0,9% al 2,1%.

La formazione professionale di base di due anni con CFP è stata introdotta con la legge federale del 13 dicembre 2002 sulla formazione professionale (LFPr) e posta in vigore nel 2004. Si tratta di una formazione destinata ai ragazzi che hanno terminato la scuola dell’obbligo dotati di una spiccata attitudine per le attività pratiche e, contrariamente alle precedenti formazioni empiriche, consente loro di ottenere un titolo federale del livello secondario II con competenze valide in tutto il territorio svizzero.

Il CFP fa parte a pieno titolo del sistema formativo svizzero. Le organizzazioni del mondo del lavoro decidono se istituire una formazione di questo tipo nel loro settore. Confederazione e Cantoni contribuiscono, come partner della formazione professionale, creando le condizioni quadro necessarie per garantire un’offerta formativa sufficiente.

Alla luce dei risultati delle valutazioni il Consiglio federale constata che l’introduzione delle formazioni di base CFP incide positivamente sul sistema formativo svizzero e al momento non ritiene necessari ulteriori interventi.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione DEFR
Tel. +41 58 462 20 07, info@gs-wbf.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-74421.html