Adottato il rapporto di gestione 2018 del Consiglio federale

Berna, 13.03.2019 - Il 20 febbraio 2019 il Consiglio federale ha adottato il rapporto sulla sua gestione nel 2018. Tra i punti salienti del 2018 figurano ad esempio un pacchetto di riforme strutturali nell'Amministrazione federale, una riforma della perequazione finanziaria, il progetto fiscale PF17, una strategia «Svizzera digitale», il potenziamento dell'infrastruttura ferroviaria, un programma di contenimento dei costi nel settore sanitario nonché migliori possibilità di perseguire i reati terroristici. Nell'anno in rassegna il Consiglio federale ha adottato decisioni di principio riguardanti un centro di competenza per la lotta contro i ciberrischi, la cooperazione internazionale e il rinnovo dei mezzi per la protezione dello spazio aereo svizzero. Ha infine posto in consultazione il progetto di accordo istituzionale con l'UE.

Il 2018 è il terzo anno della legislatura 2015–2019. Le misure dell'anno in rassegna si suddividono secondo tre indirizzi politici che il Consiglio federale si è dato per questa legislatura: 1) La Svizzera assicura durevolmente la sua prosperità. 2) La Svizzera promuove la coesione nazionale e contribuisce a rafforzare la collaborazione internazionale. 3) La Svizzera si adopera per la sicurezza e agisce come partner affidabile nel contesto mondiale. A questi tre indirizzi sono stati associati 17 obiettivi che, nel 2018, hanno riunito complessivamente 107 misure; il Consiglio federale ne ha attuate 81.

Nel suo rapporto di gestione il Consiglio federale informa sul conseguimento dei propri obiettivi e sull'attuazione delle corrispondenti misure. Vi indica inoltre gli scostamenti rispetto agli obiettivi annuali e illustra importanti progetti non previsti, motivandoli. Le cause di simili differenze possono essere molteplici. A livello di politica estera, il raggiungimento degli obiettivi fissati dipende fra l'altro dall'agenda dei partner internazionali. Per quanto riguarda la politica interna, una consultazione può, ad esempio, comportare adeguamenti a un progetto e corrispondenti ritardi nell'attuazione. Sovente il Consiglio federale riprende negli obiettivi dell'anno successivo le misure che non ha potuto realizzare nell'anno in rassegna o che ha attuato solo parzialmente.

Il rapporto è sottoposto al Parlamento

Il rapporto di gestione del Consiglio federale sarà esaminato dalle Commissioni della gestione del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati nella primavera del 2019 e trattato dalle Camere durante la sessione estiva 2019.

La versione cartacea del rapporto di gestione 2018 può essere ottenuta presso l'Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (UFCL) a Berna, allegando un'etichetta autocollante con l'indirizzo di recapito. Ordinazioni elettroniche vanno indirizzate a verkauf.zivil@bbl.admin.ch.

In Internet il rapporto può essere consultato al seguente indirizzo:

https://www.bk.admin.ch/bk/it/home/documentazione/aiuto-alla-condotta-strategica/rapporto-di-gestione.html

 


Indirizzo cui rivolgere domande

René Lenzin
sostituto capo della Sezione comunicazione della Cancelleria federale,
tel. 058 462 54 93
e-mail: rene.lenzin@bk.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Cancelleria federale
http://www.bk.admin.ch/index.html?lang=it

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-74276.html