Messaggio sull’esercito 2019: il Consiglio federale intende migliorare l’esplorazione e modernizzare la logistica

Berna, 20.02.2019 - Nella sua seduta del 20 febbraio 2019 il Consiglio federale ha licenziato all’attenzione del Parlamento il messaggio sull’esercito 2019. Con i crediti d’impegno sollecitati, il Consiglio federale ha stabilito due ambiti prioritari: migliorare i mezzi d’esplorazione e modernizzare la logistica dell’esercito. Inoltre, sollecita il rinnovamento del materiale dell’esercito. In totale saranno investiti circa 2 miliardi di franchi. L’importo di questi crediti è paragonabile a quelli degli anni scorsi.

I crediti d’impegno che il Consiglio federale sollecita al Parlamento per gli investimenti dell’esercito sono suddivisi tra il programma d’armamento (861 mio. fr.), i crediti quadro per il materiale dell’esercito (762 mio. fr.) e il programma degli immobili del DDPS (414 mio. fr.).

Esplorazione: acquisizione di informazioni in zone edificate e di notte

Nell’ambito dei mezzi d’esplorazione occorre reagire ai mutamenti delle forme di conflitto: in futuro aumenterà la possibilità che i conflitti siano combattuti tra le popolazioni civili e su territori sempre più densamente edificati. Se l’esercito intende proteggere le persone e le infrastrutture in queste zone ha bisogno di informazioni precise e affidabili sulla situazione. È inoltre necessario che l’esercito sia in grado di adempiere i suoi compiti anche di notte e in condizioni di scarsa visibilità. In tali ambiti l’equipaggiamento attuale presenta delle lacune.

Per questo motivo il Consiglio federale sollecita l’acquisto di intensificatori di luce residua, apparecchi a immagine termica e dispositivi di puntamento laser (213 mio. fr.) per completare la dotazione attuale. Ciò consentirà di acquisire maggiori informazioni nelle zone edificate e di notte e di rilevare gli obiettivi con maggiore precisione. Il Consiglio federale intende inoltre dotare l’esercito di un sistema d’esplorazione tattico (380 mio. fr.). Tale sistema consentirà all’esercito di elaborare e trasmettere informazioni in modo più efficace di quanto fatto sinora e di acquisire informazioni da un veicolo protetto anche su terreno aperto.

Il Consiglio federale intende inoltre sostituire l’attuale mortaio da 8,1 cm, in uso da oltre 40 anni (118 mio. fr.). Anche questo è dovuto alle mutate forme di conflitto: un mortaio moderno può essere impiegato più rapidamente e con maggiore precisione, evitando danni collaterali nelle zone edificate.

Logistica: modernizzazione grazie a una gestione dei container più efficiente

Oltre all’esplorazione, nel messaggio sull’esercito 2019 il Consiglio federale pone l’accento sulla logistica dell’esercito, mirando alla sua modernizzazione. In particolare, il Consiglio federale sta orientando sempre più l’infrastruttura logistica verso una gestione dei container più efficiente e intende svilupparla di conseguenza. A tal fine a Rothenburg sarà realizzata una base per container in grado di accogliere 600 container, oltre ad altri investimenti per l’ampliamento e il risanamento di questo sito (75 mio. fr.). Inoltre occorrerà sostituire autocarri obsoleti (150 mio. fr.).

Il programma degli immobili del DDPS comprende altresì la prima tappa dell’ulteriore sviluppo della piazza d’armi di Thun (84 mio. fr.), che consentirà all’esercito di centralizzare in loco le scuole di manutenzione e di chiudere successivamente la piazza d’armi di Lyss. Inoltre sull’aerodromo di Payerne si dovranno sostituire due vecchi hangar in cattivo stato (85 mio. fr.) che non soddisfano più i requisiti tecnici attuali. Infine, con il programma degli immobili del DDPS si sollecita anche un credito quadro per ulteriori ampliamenti e misure di mantenimento del valore (170 mio. fr.).

Rinnovamento del materiale dell’esercito

Nel messaggio sull’esercito sono inoltre richiesti, come negli anni scorsi, crediti quadro per il materiale dell’esercito. Si tratta, ad esempio, di equipaggiamento personale dei militari o di materiale per l’aiuto alla condotta e l’istruzione nell’ambito del credito quadro per l’equipaggiamento e il fabbisogno di rinnovamento (440 mio. fr.). Altri crediti riguardano la progettazione, il collaudo e la preparazione dell’acquisto (150 mio. fr.) nonché le munizioni d’istruzione e la gestione delle munizioni (172 mio. fr.).

Rendere la carriera di quadro più attrattiva anche a livello di sottufficiali

Oltre agli investimenti nell’armamento e negli immobili dell’esercito, il Consiglio federale sottopone al Parlamento una misura volta a incrementare ulteriormente l’attrattiva della carriera di quadro. Con l’Ulteriore sviluppo dell’esercito (USEs), in corso di realizzazione dal 1° gennaio 2018, il Parlamento ha già stabilito nella legge militare (art. 29a) un sistema di incentivi supplementare per aspiranti sottufficiali superiori o ufficiali. L’esercito può accordare loro un contributo finanziario per le istruzioni militari che possono utilizzare per una formazione o una formazione continua private in ambito civile. Il Consiglio federale intende ugualmente incrementare l’attrattiva dell’istruzione dei quadri di livello inferiore accordando contributi per la formazione anche ai sottufficiali. Per attuare questa misura il più rapidamente possibile, il Consiglio federale chiede in via eccezionale con il messaggio sull’esercito una corrispondente modifica della legge militare.


Indirizzo cui rivolgere domande

Lorenz Frischknecht
Portavoce del DDPS
+ 41 58 484 26 17



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Armasuisse
http://www.ar.admin.ch/

Segreteria generale del DDPS
https://www.vbs.admin.ch/

Aggruppamento Difesa
http://www.vtg.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-74052.html