I contributi d'investimento per grandi impianti idroelettrici ammontano a 101,2 milioni

Berna, 14.02.2019 - Dal 2018, in Svizzera è possibile richiedere contributi d'investimento per grandi impianti idroelettrici nuovi nonché per considerevoli ampliamenti o rinnovamenti di simili impianti. L'Ufficio federale dell'energia (UFE) ha esaminato le domande pervenute entro il giorno di riferimento 30 giugno 2018 e accordato contributi d'investimento per un totale di 101,2 milioni di franchi a tre società esercenti. In questo modo i fondi a disposizione sono stati completamente esauriti.

Ogni anno vengono messi a disposizione circa 50 milioni di franchi per i contributi d'investimento per grandi impianti idroelettrici (vedi riquadro); tali fondi sono assegnati a cadenza biennale. Il primo giorno di riferimento era il 30 giugno 2018, data entro la quale sono state inoltrate cinque domande per un contributo totale richiesto di 141,8 milioni di franchi. L'UFE ha analizzato nel dettaglio le domande.

Dall'analisi è risultato che tre grandi impianti idroelettrici (Robbia/Repower AG, Ritom/Ritom SA e Mottec/Gougra SA) hanno diritto a un contributo. Negli scorsi giorni, le relative società esercenti sono state informate al riguardo tramite decisione. Il contributo totale ammonta a 101,2 milioni di franchi, ossia al 34% dei costi d'investimento computabili. I tre grandi impianti idroelettrici forniranno una produzione complessiva di 423,1 GWh/a. Inoltre anche la regolabilità della produzione energetica risulta complessivamente migliorata. Il rapporto medio tra produzione supplementare e contributo d'investimento è pari a 75 ct./kWh.

Il prossimo giorno di riferimento per l'inoltro di domande è fissato al 30 giugno 2020.

Dall'entrata in vigore il 1° gennaio 2018 della revisione della legge sull'energia, vengono promossi, con contributi d'investimento, i grandi impianti idroelettrici (impianti con una potenza meccanica lorda superiore a 10 MW) nuovi, da ampliare o rinnovare considerevolmente. Il contributo per le nuove costruzioni e gli ampliamenti considerevoli ammonta al massimo al 35 per cento e quello per rinnovamenti considerevoli al massimo al 20 per cento dei costi d'investimento computabili.

Ogni anno, per i contributi d'investimento destinati a grandi impianti idroelettrici vengono messi a disposizione circa 50 milioni di franchi. Questi ultimi provengono dal Fondo per il supplemento rete, il quale viene finanziato attraverso il supplemento rete, pagato dai consumatori per ogni chilowattora consumato. Dal 2018 il supplemento rete ammonta a 2,3 ct./kWh. Oltre ai contributi d'investimento per i grandi impianti idroelettrici, ai quali sono destinati 0,1 ct./kWh, il Fondo per il supplemento finanzia tra l'altro anche il sistema di rimunerazione per l'immissione di elettricità, le rimunerazioni uniche o i contributi d'investimento per i piccoli impianti idroelettrici.

Siccome il giorno di riferimento viene fissato solo ogni due anni, sono messi a disposizione circa 100 milioni di franchi (2 x 50 milioni) per i progetti di grandi impianti idroelettrici inoltrati. Se la domanda supera i fondi disponibili, si dà la priorità ai progetti di nuova costruzione e agli ampliamenti e, fra questi, prevarranno i progetti che generano più chilowattora per ogni franco di contributo.

Lo strumento di promozione "contributo d'investimento" è limitato al 2030. Per richiedere contributi d'investimento per grandi impianti idroelettrici occorre inoltrare all'UFE una domanda corredata di tutti i documenti necessari entro il giorno di riferimento. È possibile inoltrare una domanda solo in presenza di una licenza di costruzione passata in giudicato oppure di una prova che attesti che il progetto sia pronto per essere realizzato. L'attuazione spetta all'UFE, che è coadiuvato a livello materiale e amministrativo dal consorzio ARGE IB, sotto l'egida di energiebüro ag.


Indirizzo cui rivolgere domande

Marianne Zünd, Capo Media e politica UFE
tel. 058 462 56 75



Pubblicato da

Ufficio federale dell'energia
http://www.bfe.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-74013.html