Statistica degli stranieri 2018

Berna-Wabern, 15.02.2019 - Nel 2018 il saldo migratorio dei cittadini dell’UE/AELS è rimasto stabile rispetto all’anno precedente (+0,3%), mentre quello dei cittadini di Stati terzi è leggermente aumentato (6,5%). Il saldo migratorio complessivo è stato di circa 54 700 persone, pari a un aumento del 2,9 per cento rispetto al 2017. Alla fine del 2018 vivevano in Svizzera 2 081 169 stranieri, il 68 per cento dei quali proveniva da Stati dell’UE/AELS.

Nel 2018 il saldo migratorio dei cittadini dell'UE/AELS è rimasto stabile rispetto all'anno precedente, attestandosi a 30 880 persone (+81 persone; +0,3%). L'andamento varia tuttavia in funzione degli Stati: il saldo migratorio più elevato è totalizzato dai cittadini italiani (7804 persone; +1196 rispetto al 2017). Al secondo posto si trovano i cittadini tedeschi (5674 persone; +1180), seguiti dai cittadini francesi (5091 persone; -859). Per il secondo anno consecutivo i cittadini portoghesi hanno registrato un saldo migratorio negativo (-2053 persone; -1480 rispetto al 2017).

Nell'anno in rassegna è diminuito anche il saldo migratorio dei cittadini della cosiddetta UE-2 (Romania e Bulgaria): rispetto al 2017 si osserva un calo di circa un terzo (-989 persone). Nei riguardi dei cittadini di questi due Stati, fino al 31 maggio 2019 vige tuttavia la clausola di salvaguardia. Nel 2018 il saldo migratorio dei cittadini croati si è attestato a 429 persone e si è pertanto quintuplicato rispetto all'anno precedente. A inizio dicembre 2018 il Consiglio federale ha deciso di prorogare la fase transitoria per i cittadini croati con attività lucrativa fino alla fine del 2021.

Nel 2018 l'immigrazione nella popolazione residente permanente straniera è aumentata di 2284 persone (+1,7%) rispetto al 2017, attestandosi a 140 087 persone. Con 80 749 persone, anche l'emigrazione è aumentata rispetto all'anno precedente (+1645 persone; +2,1%). Ne risulta un saldo migratorio pari a 54 763 persone, ossia leggermente più elevato che nel 2017 (+1542 persone; +2,9%).

Italiani in testa

Alla fine di dicembre 2018 vivevano in Svizzera 1 422 999 cittadini dell'UE/AELS e 658 170 cittadini di Stati terzi. Gli Italiani hanno rappresentato anche nel 2018 il maggior gruppo di stranieri in Svizzera, seguiti nell'ordine dai Tedeschi (307 866 persone) e dai Portoghesi (265 518 persone).

Come già negli anni precedenti, anche nel 2018 l'esercizio di un'attività lucrativa è stato il principale motivo di immigrazione; quasi il 48 per cento dei nuovi immigrati è venuto in Svizzera per questa ragione. Il secondo motivo di immigrazione è stato il ricongiungimento familiare, per una quota pari al 30 per cento circa: nell'anno in rassegna 42 636 stranieri sono immigrati in Svizzera per raggiungere un familiare; il ricongiungimento con un cittadino svizzero rappresenta circa un quinto dei casi.

Nel 2018 gli stranieri naturalizzati sono stati 42 225, ossia 1948 in meno (-4,4%) che nel 2017.


Indirizzo cui rivolgere domande

Informazione e comunicazione SEM, T +41 58 465 78 44



Pubblicato da

Segreteria di Stato della migrazione
https://www.sem.admin.ch/sem/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-73977.html