Il Consiglio federale aggiorna la base legale per la cooperazione e la mobilità internazionali in materia di formazione

Berna, 13.02.2019 - La promozione della cooperazione e della mobilità internazionali in materia di formazione è da oltre vent’anni un elemento importante della politica della Confederazione in ambito formativo. La relativa legge del 1999, tuttavia, non risponde più alle esigenze odierne. Il Consiglio federale ha pertanto deciso di sottoporla a una revisione totale e il 13 febbraio 2019 ha avviato la procedura di consultazione.

La base legale vigente per la promozione dei programmi pluriennali di mobilità in tutti gli ambiti della formazione è incentrata sulla partecipazione della Svizzera ai programmi di formazione europei e limita il margine di manovra strategico della Confederazione. I programmi di promozione svizzeri, compatibili con quelli europei e attuati dal 2014 come alternativa, non sono iscritti nella legge in maniera equivalente.

La revisione totale ha lo scopo di colmare alcune lacune contenutistiche e formali, di aggiornare la terminologia e di ampliare il margine di manovra strategico per l’impostazione futura della politica di promozione federale. Non introduce nuove misure di sostegno, ma è intesa a dare in maniera mirata maggiore flessibilità agli strumenti esistenti, che si sono dimostrati validi. La revisione totale non anticipa le decisioni sull’orientamento strategico e il finanziamento della politica di promozione della Confederazione o su un’eventuale associazione alla prossima generazione di programmi di formazione europei a partire dal 2021.


Indirizzo cui rivolgere domande

Jérôme Hügli,
Responsabile di progetto,
Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI),
tel. +41 58 465 86 73,
jerome.huegli@sbfi.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-73958.html