Prezzi più bassi per il coutilizzo della rete di Swisscom

Berna, 12.02.2019 - Su richiesta di Sunrise e Salt la Commissione federale delle comunicazioni (ComCom) ha verificato i prezzi applicati da Swisscom per i servizi di telecomunicazione soggetti a regolamentazione. In molti casi i prezzi saranno abbassati retroattivamente per gli anni 2013 - 2016. Per la prima volta il calcolo ha tenuto conto della moderna tecnologia delle fibre ottiche e non dei tradizionali cavi in rame.

Prezzi stabiliti in funzione dei costi: nuova base legale
In virtù della legge sulle telecomunicazioni (LTC) Swisscom è tenuta, in quanto fornitore di servizi di telecomunicazione con una posizione dominante sul mercato, a offrire determinati servizi ai suoi concorrenti a prezzi stabiliti in funzione dei costi. Se i concorrenti non sono d'accordo con i prezzi applicati, la decisione spetta alla ComCom. Per il calcolo di questi prezzi la ComCom non si basa sui costi reali, bensì sui costi ipotetici che un fornitore efficiente dovrebbe prendere in considerazione per costruire oggi una nuova rete utilizzando le più recenti tecnologie disponibili.

Per il calcolo dei prezzi a partire dal 2013, la ComCom si è riferita per la prima volta a un modello dei costi non più basato sui cavi in rame bensì sulle linee in fibra ottica, come previsto dalle disposizioni dell'ordinanza sui servizi di telecomunicazione (OST) entrate in vigore il 1° luglio 2014.

Sunrise e Salt avevano chiesto alla ComCom di verificare i prezzi di accesso per gli anni a partire dal 2013. Ora la ComCom ha preso decisioni parziali per gli anni 2013 - 2016. Queste decisioni possono essere impugnate presso il Tribunale amministrativo federale entro 30 giorni.

Accesso disaggregato all'ultimo miglio
Swisscom è tenuta a concedere ad altri operatori l'accesso alla sua rete locale nell'ultimo miglio solo se si tratta di cavi in rame. In Svizzera i cavi in fibra ottica non sono soggetti a regolamentazione. Alcune settimane fa il Parlamento ha respinto la proposta di estendere il potere di esame dell'autorità competente anche ai cavi in fibra ottica.

Al fine di verificare i prezzi chiesti da Swisscom per l'utilizzo in comune delle sue linee in rame occorre innanzitutto calcolare i costi ipotetici di una moderna rete in fibra ottica. Per tener conto delle minori prestazioni delle linee in rame disaggregate rispetto alle fibre ottiche, i costi ipotetici di una moderna rete in fibra ottica devono infine essere ridotti di un fattore di correzione prescritto dalla legge.

A causa dell'adeguamento dei prezzi per la posa dei cavi i prezzi fissati dalla ComCom per le linee in rame disaggregate sono alla fine inferiori del 10-25 per cento rispetto a quelli richiesti da Swisscom.

Linee affittate
Dalla verifica della ComCom risulta che i prezzi per le capacità di trasmissione garantite tra due località (i cosiddetti carrier line service) sono nettamente inferiori a quelli applicati da Swisscom. Le riduzioni di prezzo sono comprese tra il 65 e l'80 per cento. Secondo la ComCom la causa di questo adeguamento dei prezzi va ricercata principalmente nell'inadeguatezza del metodo di fissazione dei prezzi adottato da Swisscom, metodo che è stato quindi corretto di conseguenza.

Canalizzazioni di cavi
Sulla base delle disposizioni dell'OST modificate dal Consiglio federale nel 2014 e applicate ora per la prima volta, la ComCom ha inoltre verificato i prezzi praticati da Swisscom per l'utilizzo delle canalizzazioni di cavi. La Commisisone ha concluso che, tenendo conto di tutti gli aspetti esaminati, i prezzi richiesti da Swisscom per gli anni 2013 - 2016 non possono essere contestati.

Interconnessione
La ComCom ha ridotto anche i prezzi per l'interconnessione di rete. Tale correzione è dipesa dal nuovo metodo di calcolo dei prezzi basato sulle reti di ultima generazione (All-IP) e dagli adeguamenti dell'aliquota di costo del capitale. Ciò ha determinato una riduzione media dei prezzi di circa il 10 per cento.

Altri settori
I due ricorrenti hanno chiesto una riduzione dei prezzi anche per altri servizi forniti da Swisscom, tra cui l'uso condiviso dei locali (collocazione) e la fatturazione dei collegamenti telefonici voce con preselezione del fornitore di servizi (cosiddetta fatturazione del collegamento). A questo riguardo l'esame della ComCom ha portato a pochi o a nessun adeguamento.


Indirizzo cui rivolgere domande

Segreteria ComCom, tel. +41 58 463 52 90
Informazioni tecniche: servizio stampa UFCOM, tel. +41 58 460 55 50



Pubblicato da

Commissione federale delle comunicazioni ComCom
http://www.comcom.admin.ch/

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-73944.html