Avviata l’elaborazione della scheda di coordinamento PSIA dell’aeroporto di Sion

Berna, 18.12.2018 - Lunedì 17 dicembre 2018, l'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC) ha avviato il processo di elaborazione della scheda di coordinamento del Piano settoriale dell'infrastruttura aeronautica (PSIA) specifica dell'aeroporto di Sion. A seguito del ritiro delle Forze aeree, questo processo dovrebbe definire il quadro futuro per l'esercizio e lo sviluppo delle infrastrutture aeroportuali e garantirne la coerenza con il piano direttore cantonale vallesano. L’elaborazione comporterà diversi anni di collaborazione tra l'UFAC, il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS), il Canton Vallese e la città di Sion (esercente dell’aeroporto), che si sono riuniti ieri per la prima volta nell’ambito di questo processo.

Il Piano settoriale dell'infrastruttura aeronautica (PSIA) è lo strumento di pianificazione della Confederazione per l'aviazione civile nell'ambito della pianificazione del territorio. Il Consiglio federale ne ha definito gli obiettivi generali già nel 2000. Per ogni aerodromo, lo PSIA contiene una scheda di coordinamento, nella quale vengono concretizzate le direttive enunciate nella parte concettuale per i singoli aerodromi. Tale scheda stabilisce in modo vincolante per le autorità le condizioni per le future modifiche e trasformazioni dell'infrastruttura e per l'orientamento dell'esercizio di un aerodromo. Essa contiene direttive per l'esercizio relative al perimetro dell'aerodromo, all'inquinamento fonico, alla limitazione degli ostacoli, alla tutela della natura e del paesaggio e all'accessibilità. La scheda di coordinamento è il presupposto per l'approvazione del regolamento d'esercizio e per l'autorizzazione degli impianti aeroportuali (approvazione dei piani).

L'elaborazione delle schede di coordinamento avviene in due fasi. La prima include una procedura di coordinamento che coinvolge i servizi competenti della Confederazione e dei Cantoni, i Comuni interessati e gli esercenti dell'aerodromo. I risultati vengono riportati in un verbale di coordinamento.

La seconda fase comprende la procedura basata sulle disposizioni dell'ordinanza sulla pianificazione del territorio. Parti essenziali di tale procedura sono la consultazione delle autorità e la partecipazione della popolazione al progetto della scheda di coordinamento, nonché la sua armonizzazione con i piani direttori cantonali.

Con la riunione di lunedì 17 dicembre 2018 a Sion, l'UFAC ha avviato il processo di coordinamento necessario per l’elaborazione della scheda PSIA dell’aeroporto di Sion. Per il gruppo di lavoro composto da rappresentanti della Confederazione, del Cantone e della città di Sion (esercente), si tratterà di considerare i progetti elaborati dall’aeroporto nei settori della costruzione e dell’esercizio e di valutarne le ripercussioni sul territorio circostante. Questo processo non potrà ignorare il contesto costituito dal ritiro delle Forze aeree, che dal 1° gennaio 2018 utilizzano l’aeroporto solamente in misura molto limitata.

L'elaborazione di questa scheda prevede una concertazione regolare fra i servizi federali interessati, il Canton Vallese e la città di Sion (esercente). Il processo avviato ieri richiederà diversi anni di lavoro prima che la scheda PSIA possa essere presentata al Consiglio federale per l'adozione.


Indirizzo cui rivolgere domande

Per gli operatori dei media:
Comunicazione UFAC
Telefono:


Pubblicato da

Ufficio federale dell'aviazione civile
http://www.bazl.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-73459.html