Una nuova stalla per una ricerca innovativa su sistemi di detenzione adeguati

Berna, 19.11.2018 - Alla fine di novembre, presso l’Aviforum di Zollikofen si inaugura una nuova stalla sperimentale per pollame e conigli che offre nuove possibilità di ricerca su sistemi di detenzione adeguati. L’impianto è gestito congiuntamente dall’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV) e dall’Università di Berna.

Nella nuova stalla sperimentale il Centro per la detenzione adeguata del pollame e dei conigli (ZTHZ) svolge ricerche sugli animali da reddito. Lo ZTHZ è un centro di ricerca gestito in comune dall’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV) e dal Veterinary Public Health Institute (VPHI) dell’Università di Berna i cui progetti puntano a migliorare il benessere del pollame da reddito e dei conigli.

Ricerca di buone pratiche per la protezione degli animali

La nuova stalla sperimentale crea il contesto ottimale per sviluppare nuovi approcci e metodi che consentano di migliorare il benessere degli animali. In condizioni controllate, i ricercatori possono per esempio studiare che tipo di nido preferiscono le galline ovaiole per deporre le uova o come sistemare i posatoi in modo tale che le galline possano muoversi senza incidenti. I risultati della ricerca servono anche da base per autorizzare nuovi sistemi di detenzione e impianti di stabulazione nell’ambito della legislazione sulla protezione degli animali e per fornire informazioni e consulenza ai detentori di pollame e conigli.

Cooperazione tra il settore privato, la ricerca e le autorità

La stalla è di proprietà della fondazione Aviforum, il centro di competenza dell’economia avicola svizzera per i settori della formazione, della ricerca e dei servizi. Costruita in circa un anno, la nuova stalla è costata quasi 1,7 milioni di franchi e sostituisce un impianto trentennale con una struttura di 500 metri quadrati, molto più grande di prima ma anche nettamente migliore in termini di attrezzature tecniche.

Per Kaspar Jörger, responsabile della divisione Protezione degli animali dell’USAV, la collaborazione al centro di competenza Aviforum tra il settore privato, l’università e le autorità è esemplare: «Le distanze ridotte consentono uno scambio ottimale di conoscenze tra pratica, consulenza, ricerca e insegnamento. Il presupposto ideale per migliorare continuamente e ottimizzare la detenzione di pollame e conigli.»

Hanno Würbel, professore che si occupa di protezione degli animali presso il Veterinary Public Health Institute dell’Università di Berna, sottolinea le straordinarie opportunità di ricerca su sistemi di detenzione adeguati offerte dal nuovo impianto: «qui possiamo sviluppare approcci innovativi e poi testarli per verificarne l’idoneità pratica.» Per questo risulta determinante la stretta collaborazione con il settore e con l’USAV.

L’inaugurazione ufficiale avrà luogo il 29 novembre 2018. I giornalisti sono cordialmente invitati sul posto a scoprire il nuovo impianto e a conoscere meglio i progetti di ricerca. Tutti i dettagli del programma figurano nell’invito allegato.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sicurezza alimentare e
di veterinaria USAV
Servizio stampa
Tel. 058 463 78 98
media@blv.admin.ch

Università di Berna, Facoltà Vetsuisse
Divisione Protezione degli animali
Prof. Dott. Hanno Würbel
Tel. 031 631 25 30
hanno.wuerbel@vetsuisse.unibe.ch



Pubblicato da

Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria
http://www.blv.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-72980.html