101 milioni di franchi per il premio di mercato destinato ai grandi impianti idroelettrici

Berna, 08.11.2018 - Nel periodo 2018 - 2022 i gestori e i proprietari di grandi impianti idroelettrici in Svizzera potranno richiedere un premio di mercato per l'elettricità prodotta che devono vendere sul mercato a un prezzo inferiore ai costi di produzione. Il premio di mercato ammonta al massimo a 1 ct./kWh per impianto. L'Ufficio federale dell'energia (UFE) ha esaminato le domande pervenute. Nel 2018 il premio di mercato viene erogato a 24 richiedenti. Il contributo ammonta complessivamente a circa 101 milioni di franchi per 13,5 miliardi di chilowattora (37,02 %) della produzione di energia elettrica svizzera proveniente dalla forza idrica nel 2017. I mezzi finanziari a disposizione quest'anno per il premio di mercato verranno pertanto esauriti.


Entro la fine di maggio 2018 (termine d'inoltro annuale, vedi riquadro) sono state presentate all'UFE 25 domande per un totale di circa 129 milioni di franchi. L'Ufficio ha esaminato in modo approfondito le domande. La valutazione ha considerato, tra l'altro, i costi di produzione dei grandi impianti idroelettrici non redditizi, il profilo di produzione orario, i prezzi spot day-ahead orari per la zona di prezzo Svizzera nel 2017 oppure la quantità di elettricità prodotta nei grandi impianti idroelettrici smerciata sul mercato nell'ambito del servizio universale.

In data odierna è stata notificata ai richiedenti una decisione impugnabile in risposta alla loro domanda per il premio di mercato. Secondo l'articolo 98 capoverso 4 dell'ordinanza sulla promozione dell'energia (OPEn) le indicazioni relative ai beneficiari del premio di mercato possono essere comunicate solo in forma aggregata.

Per l'esercizio 2017 beneficiano di un premio di mercato 24 richiedenti (una domanda è stata ritirata). Si sostengono complessivamente 46 grandi impianti idroelettrici che hanno smerciato 13575 GWh di energia elettrica prodotta nel 2017 a un prezzo inferiore ai costi di produzione. Il contributo totale ammonta a circa 101 milioni di franchi, corrispondente a un premio di mercato di 0,74 centesimi per chilowattora prodotto.

Nel 2017 i grandi impianti idroelettrici aventi diritto a un premio di mercato hanno prodotto complessivamente 16788 GWh di energia elettrica, di cui 3213 GWh smerciati nell'ambito del servizio universale.

Ulteriori informazioni sul premio di mercato 2018 e le prospettive per il premio di mercato 2019 sono pubblicate nella scheda informativa allegata.

Dall'entrata in vigore il 1° gennaio 2018 della nuova legge sull'energia è disponibile un nuovo strumento di promozione per i grandi impianti idroelettrici indigeni: il premio di mercato. Hanno diritto a questo sostegno i gestori di grandi impianti idroelettrici con una potenza meccanica lorda media superiore a 10 MW che vendono la propria energia sul mercato a un prezzo inferiore ai costi di produzione. Il premio di mercato compensa i costi di produzione non coperti, ma può ammontare al massimo a 1,0 ct./kWh per impianto.
Per il premio di mercato vengono messi a disposizione ogni anno circa 100 milioni di franchi provenienti dal Fondo per il supplemento rete (vedi scheda informativa). Tale Fondo viene alimentato dal supplemento rete che i consumatori pagano per ogni chilowattora consumato. Dal 2018 il supplemento rete ammonta a 2,3 ct./kWh. Oltre al premio di mercato, al quale sono destinati 0,2 ct./kWh del supplemento rete, il Fondo permette pure di finanziare, tra l'altro, la rimunerazione per l'immissione di elettricità generata a partire da energie rinnovabili, le rimunerazioni uniche o i contributi d'investimento.
Il premio di mercato è limitato a cinque anni e viene versato la prima volta nel 2018 sulla base dell'esercizio 2017 e un'ultima volta nel 2022 sulla base dell'esercizio 2021. Ha diritto al premio di mercato chi assume il rischio economico dei costi di produzione non coperti: gestori, proprietari oppure imprese di approvvigionamento.
La domanda per il premio di mercato, corredata della necessaria documentazione, deve essere presentata all'UFE entro il 31 maggio di ogni anno. L'UFE è responsabile dell'attuazione e viene sostenuto sotto il profilo tecnico e amministrativo dall'azienda AF-Consult.


Indirizzo cui rivolgere domande

Marianne Zünd, Capo media e politica UFE
tel. 058 462 56 75



Pubblicato da

Ufficio federale dell'energia
http://www.bfe.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-72828.html