Uno nuovo studio crea trasparenza sul reddito dei medici in Svizzera

Berna, 29.10.2018 - I redditi dei medici in Svizzera sono nettamente più elevati rispetto a quanto lasciavano intendere i rilevamenti eseguiti finora. Uno studio svolto su incarico dell’Ufficio federale della sanità pubblica UFSP mostra che i medici indipendenti conseguono un reddito mediano annuo di 257'000 franchi. In alcuni settori specialistici il reddito mediano supera i 600'000 franchi.

Lo studio commissionato dall’UFSP presenta un’ampia gamma di dati raccolti sulla situazione reddituale dei medici specialisti liberi professionisti e dipendenti durante gli anni 2009-2014. Il documento si basa sul reddito soggetto a contribuzione AVS e raggiunge l’elevata copertura del 90 per cento circa. I redditi sono stati inoltre standardizzati a un tasso di occupazione a tempo pieno, compiendo così un’operazione importante per poter effettuare un confronto significativo che tenga in considerazione l’aumento del lavoro a tempo parziale.

A seconda delle specializzazioni, tra i medici indipendenti si riscontrano grandi differenze di reddito. I redditi mediani più elevati si registrano nei settori della neurochirurgia (697'000 franchi) e della gastroenterologia (627'000 franchi). Per reddito mediano s’intende la cifra oltre la quale la metà del gruppo in questione consegue introiti superiori e l’altra metà inferiori. Tra i medici di base il reddito mediano è di 237'000 franchi. I redditi più bassi si registrano nei settori specialistici della psichiatria dell’età evolutiva (183'000 franchi) nonché della psichiatria e della psicoterapia (195'000 franchi). Tuttavia, i redditi dei medici indipendenti sono in realtà sottostimati, poiché i riscatti effettuati dai medici indipendenti presso le loro casse pensioni, come pure i dividendi che hanno percepito dalle società di capitale, non sono soggetti a contribuzione AVS.

I redditi medi sono notevolmente superiori a quelli mediani. I medici indipendenti attivi in neurochirurgia conseguono un reddito medio di 818'000, in gastroenterologia 684'000 e in oncologia 600'000 franchi. Il reddito medio dei medici di base è di 264'000, quello degli psichiatri di 219'000 e quello degli psichiatri dell’età evolutiva di 187'000 franchi. Grosse differenze tra i redditi mediani e i redditi medi possono verificarsi quando a fronte di numerosi redditi bassi e medi vi sono pochi redditi molto elevati che alzano la media.

A seconda dei settori specialistici, vi sono notevoli differenze anche tra i medici specialisti dipendenti. I redditi mediani più elevati si registrano, con 300 000 franchi, tra gli specialisti della chirurgia della mano, di radiologia, di gastroenterologia e di cardiochirurgia. Il 10 per cento dei medici specialisti ha un reddito di oltre mezzo milione di franchi all'anno.

I medici donne guadagnano meno

Ciò che spicca dall’analisi dei dati è la sistematica differenza di reddito tra uomini e donne. I redditi dei medici uomini superano sostanzialmente del 29 per cento quelli delle colleghe donne. Questa differenza permane anche a parità di esperienza lavorativa, specializzazione e settore di attività. Vi sono tuttavia anche altri fattori che spiegano queste differenze.

Tra il 2009 e il 2014 il reddito dei medici indipendenti è aumentato in quasi tutti i settori specialistici mediamente del 2,5 per cento. Quello dei medici dipendenti è invece diminuito, nello stesso periodo, in media del 5 per cento. La quota femminile è aumentata in modo molto sensibile tra i dipendenti, il che può spiegare almeno in parte l’evoluzione dei salari.

La trasparenza rimane un fattore importante

Gli studi precedenti svolti sul reddito dei medici indipendenti sono stati al centro di critiche a causa di due lacune metodologiche fondamentali: il tendenziale aumento del lavoro a tempo parziale non era stato preso in considerazione e la copertura dei medici, basata sul reddito soggetto a contribuzione AVS di una sola cassa di compensazione, non era sufficiente. Entrambe le lacune hanno portato a sottostimare la situazione reddituale effettiva. Il presente studio elimina queste lacune e mostra che i redditi dei medici indipendenti standardizzati a un tasso di occupazione a tempo pieno sono superiori di circa il 30 per cento rispetto alle cifre non standardizzate finora pubblicate. Non è invece ancora chiarita la composizione dei redditi coperti dalle diverse assicurazioni sociali e assicurazioni complementari. I redditi soggetti a contribuzione AVS non consentono di fare questa distinzione.

Questo studio sui redditi è un progetto pilota e fornisce al momento risultati con la massima precisione possibile. La Confederazione non dispone di basi legali per condurre un rilevamento periodico. Rientra nella responsabilità dei fornitori di prestazioni e dei Cantoni continuare a garantire la massima trasparenza possibile con ulteriori studi sui redditi.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sanità pubblica, Sezione comunicazione, +41 58 462 95 05, media@bag.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Dipartimento federale dell'interno
http://www.edi.admin.ch

Ufficio federale delle assicurazioni sociali
http://www.ufas.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-72699.html