Il Consiglio federale intende sfruttare meglio il Servizio di trasporto aereo della Confederazione

Berna, 28.09.2018 - Il Consiglio federale intende sfruttare ancora meglio il Servizio di trasporto aereo della Confederazione per i voli VIP e ricorrere meno ai voli di linea. L’obiettivo è di ridurre i costi esterni, il numero dei voli di posizionamento (a vuoto) e di addestramento senza passeggeri e l’onere amministrativo. Misure corrispondenti sono state adottate dal Consiglio federale nella sua seduta del 28 settembre 2018; le modifiche dell’ordinanza entreranno in vigore all’inizio del 2019.

Le modifiche dell’ordinanza sul Servizio di trasporto aereo della Confederazione (O-STAC) rientrano nelle riforme strutturali nell’ambito delle quali il Consiglio federale ha conferito alla fine di agosto dei mandati d’esame ai dipartimenti. Le modifiche concernono i voli di lavoro effettuati dal STAC, in particolare per i consiglieri federali, il cancelliere della Confederazione, i presidenti delle Camere federali o gli ospiti di Stato.

Ridurre il numero dei voli di posizionamento (a vuoto) e di addestramento senza passeggeri

Gli aviogetti e gli elicotteri del Consiglio federale sono necessari per disporre di una sufficiente flessibilità durante i viaggi di lavoro e per ridurre il tempo di viaggio. Tuttavia altri voli vengono prenotati anche presso offerenti esterni. Ciò avviene in parte perché a prima vista i voli esterni sembrano essere più economici. Come prescritto dai computi delle prestazioni interni alla Confederazione, il STAC fattura attualmente i costi integrali delle sue prestazioni di volo. Tali costi comprendono i costi sostenuti per i voli di posizionamento (a vuoto) e di addestramento senza passeggeri. Per conservare la loro licenza e mantenere le competenze nell’ambito di missioni impegnative, i piloti devono dimostrare ogni anno di aver totalizzato un determinato numero di ore di volo.

Il Consiglio federale intende sfruttare ancora meglio i suoi attuali aviogetti ed elicotteri per i voli VIP. L’obiettivo è di ridurre il numero dei voli di posizionamento (a vuoto) e di addestramento senza passeggeri e di evitare il più possibile inutili costi supplementari dovuti a prenotazioni presso offerenti esterni. A tal fine, i voli VIP non saranno più fatturati all’interno dell’Amministrazione federale conformemente alla modifica dell’ordinanza. In questo modo il Consiglio federale intende incentivare maggiormente l’utilizzo delle prestazioni interne del STAC invece di offerte esterne che incidono sul finanziamento. Questo nuovo metodo comporta anche una riduzione significativa dell’onere amministrativo.

Ampliamento della cerchia dei beneficiari

Quale ulteriore misura il Consiglio federale amplia la cerchia dei beneficiari. Anche i segretari di Stato potranno ora avvalersi delle prestazioni del STAC. L’obiettivo è di migliorare ulteriormente lo sfruttamento delle capacità.

Le altre prestazioni di volo del STAC, per esempio a favore dell’Amministrazione federale delle dogane, di swisstopo o della SEM, continueranno ad essere fatturate all’interno dell’Amministrazione federale. Il rapporto annuale al Consiglio federale sulle prestazioni del STAC, che fornisce una panoramica del numero di ore di volo, continuerà ad essere elaborato.


Indirizzo cui rivolgere domande

Lorenz Frischknecht
Portavoce del DDPS
058 484 26 17



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale del DDPS
https://www.vbs.admin.ch/

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-72338.html