Modifica dell’ordinanza concernente la costituzione di scorte obbligatorie di carburanti e combustibili liquidi: avvio della procedura di consultazione

Berna, 21.09.2018 - Il 21 settembre 2018 il Consiglio federale ha avviato la procedura di consultazione relativa alla modifica dell’ordinanza concernente la costituzione di scorte obbligatorie di carburanti e combustibili liquidi. Oggi alla benzina e al Diesel vengono sempre più di frequente aggiunti biocomponenti in parte prodotti in Svizzera. La modifica dell’ordinanza tiene conto di questa situazione. Per quanto riguarda le scorte obbligatorie, i produttori nazionali devono essere equiparati agli importatori.

L’esenzione fiscale vigente dal 1° luglio 2008 per i biocarburanti e la possibilità, dal 2014, di conteggiarli ai fini dell’obbligo previsto dalla legge sul CO2 di compensare le emissioni hanno fatto sì che, negli ultimi anni, la percentuale di biocarburanti sulle vendite totali di benzina e Diesel sia progressivamente e sensibilmente aumentata. Oggi circa un quarto dei carburanti fossili utilizzati in Svizzera contiene biocomponenti, che rappresentano ormai un elemento importante per l’approvvigionamento del nostro Paese.

Il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) ha già tenuto conto di questi sviluppi nella modifica del novembre 2017 dell’ordinanza concernente la costituzione di scorte obbligatorie di carburanti e combustibili liquidi (RS 531.215.41), con la quale ha introdotto l’obbligo di costituire scorte anche per il bioetanolo importato.

Poiché anche in Svizzera vengono prodotti biocomponenti da aggiungere ai carburanti fossili, l’obbligo di costituire scorte di carburanti e combustibili liquidi crea una distorsione della concorrenza a scapito degli importatori. Bisogna dunque prendere in considerazione questo aspetto e adeguare la suddetta ordinanza alla mutata situazione del mercato.


Indirizzo cui rivolgere domande

Stefan Menzi, sost. capo Sezione Scorte,
Ufficio federale per l’approvvigionamento economico del Paese UFAE
058 462 21 68; stefan.menzi@bwl.admin.ch


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-72263.html