Conferenza autunnale dell'Accademia militare (ACMIL) presso il PF di Zurigo «Prendere decisioni in situazioni critiche»

Berna, 08.09.2018 - Sabato 8 settembre, in un Auditorium Maximum del PF di Zurigo gremito di persone, il brigadiere Peter C. Stocker, comandante dell'Accademia militare (ACMIL), ha aperto la tradizionale Conferenza autunnale, che quest'anno era dedicata al tema «Prendere decisioni in situazioni critiche». Diversi relatori provenienti dall'ambito civile e militare hanno raccontato delle loro esperienze, rendendo partecipi i presenti dei loro punti di vista e dei loro insegnamenti.

Dopo le parole di benvenuto del consigliere di Stato e capo del Dipartimento della sicurezza zurighese Mario Fehr, il direttore della Conferenza, dott. Hubert Annen, docente di psicologia militare e pedagogia militare dell'ACMIL, ha descritto la relazione che intercorre tra i suoi principali campi d'attività nella ricerca e nell'insegnamento e il tema della conferenza «Prendere decisioni in situazioni critiche». Successivamente sono saliti sul podio i relatori ospiti le cui presentazioni tratte dalla pratica sono state riesaminate dal punto di vista scientifico da Anne Herrmann, docente di psicologia economica presso la FHNW.

Sascha Amhof, responsabile della formazione degli arbitri nell'Associazione svizzera di football ed ex arbitro della FIFA, ha illustrato per immagini le particolari sfide di un arbitro di calcio. A tale riguardo ha anche spiegato chiaramente che cosa può fare un arbitro per mantenere l'autorità e il rispetto anche dopo decisioni sbagliate.

Il professor Thierry Carrel, direttore della clinica universitaria di chirurgia cardiovascolare presso l'Inselspital di Berna, ha sottolineato l'importanza di un team ben funzionante, nel quale ci si aspetta da tutti i componenti che esprimano le proprie idee, indipendentemente dalla gerarchia. 

Il generale di brigata tedesco André Bodemann e il tenente generale olandese pr Mart de Kruif hanno raccontato delle loro esperienze d'impiego in Afghanistan. Sulla base di esempi incisivi, hanno illustrato che cosa significa prendere decisioni di ampia portata in ristretti margini di tempo e basandosi su informazioni scarse e poco sicure. 

Per concludere la conferenza, il divisionario Daniel Keller, comandante dell'Istruzione superiore dei quadri dell'esercito (ISQE) e capo di stato maggiore dell'Istruzione operativa (CSMIO), ha tratto dalle presentazioni importanti insegnamenti e conseguenze per l'istruzione e la condotta nell'Esercito svizzero. Nei corsi di formazione alla condotta dell'ISQE i partecipanti si esercitano regolarmente nei processi decisionali sistematici. Tuttavia la riflessione sui processi psicologici dovrebbe confluire in maggior misura nell'analisi successiva agli esercizi. In tal modo proprio i quadri più giovani nei corsi militari possono acquisire importanti basi per la presa di decisioni nella loro carriera professionale civile.


Indirizzo cui rivolgere domande

Michelle Steinemann
Capo Comunicazione e marketing ISQE
058 483 84 23
michelle.steinemann@vtg.admin.ch



Pubblicato da

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport
http://www.vbs.admin.ch

Aggruppamento Difesa
http://www.vtg.admin.ch

Comando Istruzione
http://www.he.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-72070.html