Digitalizzazione e nuove tecnologie al centro della visita di lavoro della consigliera federale Leuthard a Shenzhen e Hong Kong

Berna, 10.08.2018 - Nel corso di una visita di lavoro svoltasi in Cina il 9 e il 10 agosto 2018, la consigliera federale Doris Leuthard ha visitato alcune imprese e progetti innovativi sotto il profilo tecnologico. La prima parte del viaggio si è svolta nella città di Shenzhen, considerata la Silicon Valley cinese. In questa metropoli hanno sede alcune imprese attive tra l'altro nei settori della digitalizzazione e della mobilità elettrica. In presenza della consigliera federale Leuthard a Shenzhen è stata firmata una dichiarazione d'intenti per lo «Swiss House – Sunlon» di Pechino. Si tratta della realizzazione del primo edificio cinese a energia zero che sfrutta moderni sistemi cleantech di origine svizzera. A Hong Kong la consigliera federale Leuthard ha visitato un parco tecnologico e dell'innovazione e si è informata sulle misure adottate da Hong Kong in qualità di Smart City. Per l'occasione, ha incontrato anche Nicholas W. Yang, segretario per l'innovazione e la tecnologia di Hong Kong.

Durante il suo viaggio di lavoro in Cina la consigliera federale Leuthard ha visitato diverse imprese all'avanguardia nei settori della digitalizzazione e delle tecnologie innovative. Prime tra queste, a Shenzhen, l'impresa tecnologica Huawei e la ditta Tencent, attiva nel campo di Internet. La delegazione elvetica ha inoltre incontrato per una serie di colloqui i responsabili di BYD, azienda pionieristica nel campo della mobilità elettrica. Shenzhen è la prima metropoli che, per i suoi autobus, punta integralmente sulla mobilità elettrica e che, entro il 2020 intende fare altrettanto per la sua flotta di taxi.  In programma vi era inoltre la visita di Hax, impresa che si dedica alla promozione di startup. A Shenzhen la consigliera federale Leuthard ha assistito alla firma di una dichiarazione d'intenti per lo «Swiss House – Sunlon» di Pechino. Si tratta di un progetto svizzero gestito da imprese private con cui, applicando moderni sistemi cleantech di origine svizzera, si intende realizzare il primo edificio a energia zero in Cina.

A Hong Kong la consigliera federale Leuthard ha visitato un parco tecnologico e dell'innovazione specializzato in tecnologie biomediche, elettronica, tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), tecnologie ambientali, tecnologie dei materiali e di precisione. La delegazione elvetica ha inoltre avuto la possibilità di visitare un centro di logistica e un laboratorio innovativo 5G e ha preso atto della strategia governativa applicata da Hong Kong per migliorare lo sviluppo economico sostenibile attraverso strumenti «Smart City». Per l'occasione, Doris Leuthard ha incontrato Nicholas W. Yang, segretario per l'innovazione e la tecnologia di Hong Kong. 

La regione di Guangdong, con la metropoli di Shenzhen, è considerata la Silicon Valley cinese. Attualmente sono 143 le imprese svizzere, con relative filiali, attive nella regione, di cui 23 nella città di Shenzhen. A Hong Kong sono presenti circa 250 imprese elvetiche. La Cina è il principale partner commerciale asiatico della Svizzera; a livello mondiale è il terzo per ordine di importanza dopo l'UE e gli USA. Gli scambi economici tra la Svizzera e la Cina si sono sviluppati in maniera dinamica negli ultimi dieci anni, agevolati dall'accordo di libero scambio in vigore dal luglio 2014.

Durante il suo viaggio in Cina, Doris Leuthard era accompagnata dal consigliere di Stato sangallese Benedikt Würth, presidente della Conferenza dei governi cantonali, da rappresentanti dell'economia, dal professore del Politecnico federale Klaus Ensslin e dal cancelliere della Confederazione Walter Thurnherr nonché da altri rappresentanti federali.


Indirizzo cui rivolgere domande

DATEC, Servizio stampa, tel. +41 58 462 55 11



Pubblicato da

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-71782.html