Doris Leuthard in Marocco: intensificata la collaborazione nel settore energetico (Ultima modifica 30.06.2018)

Berna, 28.06.2018 - La consigliera federale Doris Leuthard si è recata oggi a Rabat, capitale del Marocco, per una visita di lavoro. Il viaggio mirava a concretizzare i contenuti della dichiarazione d'intenti, firmata a Ginevra nel gennaio 2018, con lo scopo di rafforzare la collaborazione tra Svizzera e Marocco nel settore energetico. All'ordine del giorno vi erano colloqui a livello governativo volti a definire aree d'intervento adeguate nonché discussioni tra imprese svizzere e marocchine operanti nel settore dell'energia, dei trasporti e del trattamento delle risorse idriche.

L'incontro con Aziz Rabbah, ministro dell'energia, delle miniere e dello sviluppo sostenibile, era incentrato su temi quali le energie rinnovabili, gli investimenti nell'ambito delle infrastrutture del settore energetico, l’efficienza energetica, il controllo e l'integrazione della rete decentralizzata di produzione elettrica, la mobilità elettrica e a idrogeno nonché l'esercizio e la manutenzione di impianti eolici. Il Marocco è un importante produttore di energie rinnovabili, con una quota di quasi 42 per cento.

Il programma prevedeva anche un incontro con Mohamed Najib Boulif, segretario di Stato presso il ministro delle infrastrutture, dei trasporti, della logistica e dell'acqua, incaricato dei trasporti. Il Capo del DATEC ha affrontato temi quali i progetti infrastrutturali previsti, questioni logistiche di carattere generale nonché l’importanza dei porti marocchini. I rappresentati economici svizzeri della delegazione hanno inoltre avuto la possibilità di presentare le loro imprese.

Le discussioni tecniche con oltre trenta imprese svizzere proseguiranno ancora per qualche giorno in Marocco.


Indirizzo cui rivolgere domande

DATEC, Servizio stampa, tel. +41 58 462 55 11


Pubblicato da

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dell'energia
http://www.bfe.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-71388.html