Nomina di Daniel Kipfer Fasciati a mediatore per il regime delle sanzioni dell’ONU contro il terrorismo

Berna, 31.05.2018 - Il DFAE accoglie favorevolmente la decisione del segretario generale dell’ONU di nominare Daniel Kipfer Fasciati, giudice presso il Tribunale penale federale di Bellinzona, come mediatore per il regime delle sanzioni dell’ONU contro i gruppi dello Stato islamico (ISIS) e di Al-Qaïda.

Contro l’ISIS e Al-Qaïda, il Consiglio di sicurezza dell’ONU ha adottato sanzioni finanziarie, di viaggio e inerenti al commercio delle armi, e tiene al riguardo un elenco delle persone e delle organizzazioni sanzionate.

Le persone e le organizzazioni il cui nome figura nell’elenco delle sanzioni relativo all’ISIS e ad Al-Qaïda possono rivolgersi al mediatore e presentare una domanda di cancellazione. Il mediatore riveste un ruolo importante in quanto contribuisce al rispetto delle garanzie procedurali in materia di diritti umani nel sistema ONU delle sanzioni. Esamina le domande pervenute e raccomanda al competente Comitato per le sanzioni dell’ONU di mantenere nell’elenco la persona o l’organizzazione interessata oppure ne richiede la cancellazione. Il mediatore ha una grande importanza poiché finora il Comitato per le sanzioni dell’ONU ha accolto tutte le raccomandazioni senza eccezioni.

Nel 2009, insieme a un gruppo di Stati con opinioni affini, la Svizzera ha fornito un contribuito fondamentale alla creazione dell’organo di mediazione.

Dal 2004 Daniel Kipfer Fasciati è giudice presso il Tribunale penale federale e ne è stato il presidente dal 2014 al 2017. Assume il nuovo mandato a titolo personale. Come già avvenuto con la nomina, ad aprile 2018, dell’ambasciatrice Christine Schraner Burgener alla carica di inviata speciale del segretario generale dell’ONU per il Myanmar, anche l’assunzione del mandato da parte di Daniel Kipfer Fasciati rafforza la presenza di cittadini svizzeri in funzioni importanti presso organizzazioni internazionali.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione DFAE
Palazzo federale ovest
CH-3003 Berna
Tel.: +41 58 462 31 53
E-Mail: kommunikation@eda.admin.ch
Twitter: @EDA_DFAE



Pubblicato da

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-70955.html