Tavola rotonda sulla cultura della costruzione con il presidente della Confederazione Alain Berset

Berna, 26.05.2018 - In occasione della 16a Biennale di architettura di Venezia, il presidente della Confederazione Alain Berset ha inaugurato oggi una tavola rotonda sul tema «Una cultura della costruzione per tutti?» organizzata dall’Ufficio federale della cultura (UFC). L’incontro completa un sondaggio pubblicato dall’UFC sulla situazione abitativa preferita della popolazione svizzera e sull’importanza della cultura della costruzione nella vita quotidiana.

Come già in passato, per le cittadine e i cittadini svizzeri la tradizionale casa unifamiliare in un ambiente possibilmente verdeggiante continua a essere sinonimo di un’elevata qualità di vita. Questo è soltanto uno dei risultati di un sondaggio realizzato su incarico dell’Ufficio federale della cultura (UFC) su un campione di 1000 abitanti della Svizzera per individuarne le aspettative riguardo a una cultura della costruzione di qualità. La densificazione edilizia cittadina e le forme abitative contemporanee caldeggiate dagli specialisti non trovano molta eco presso gli intervistati.

Partendo dall’esempio della casa unifamiliare, la tavola rotonda svoltasi a Venezia ha analizzato in che modo soluzioni architettoniche con standard elevati possono contribuire anche a una migliore qualità di vita per tutti. Dopo l’introduzione del presidente della Confederazione Alain Berset sono intervenuti Antonio Hodgers, Consigliere di Stato del Cantone di Ginevra, Felix Keller, sociologo dell’Università di San Gallo, Ludovica Molo, presidente della Federazione Architetti Svizzeri (FAS) e Christine Vollmer, caporedattrice della rivista «Das Einfamilienhaus».

Le questioni sollevate a Venezia sono anche al centro della strategia politica della Confederazione. Su iniziativa svizzera, in occasione della conferenza dei ministri della cultura europei svoltasi lo scorso gennaio a Davos è stata infatti adottata la Dichiarazione «Verso una cultura della costruzione di qualità per l’Europa». Inoltre, nell’ambito del messaggio sulla cultura 2016–2020, la Confederazione ha deciso di elaborare una strategia per rafforzare la cultura della costruzione che dovrebbe essere pronta nel 2020.

La tavola rotonda «Una cultura della costruzione per tutti?» si svolge nell’ambito dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018: le attività e i progetti previsti in Svizzera mettono in luce il potenziale del patrimonio culturale per uno sviluppo della società sostenibile e democratico. In Svizzera l’Anno europeo del patrimonio culturale è patrocinato dal presidente della Confederazione Alain Berset.


Indirizzo cui rivolgere domande

Oliver Martin, capo della sezione Patrimonio culturale e monumenti storici, Ufficio federale della cultura, Tel. 079 760 86 94



Pubblicato da

Ufficio federale della cultura
http://www.bak.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-70888.html