Confederazione e Cantoni prolungano fino al 2021 il piano d’azione per la donazione di organi

Berna, 24.05.2018 - Il piano d’azione «Più organi per i trapianti» è prorogato fino al 2021. Lo ha deciso il «Dialogo sulla politica nazionale della sanità», di Confederazione e Cantoni, alla sua riunione del 24 maggio 2018. Inoltre Confederazione e Cantoni hanno avuto uno scambio di vedute in merito al nuovo disciplinamento dell’autorizzazione dei medici che esercitano nel settore ambulatoriale e sulle misure per contenere i costi della salute.

Nel 2013 Confederazione e Cantoni hanno avviato il piano d'azione «Più organi per i trapianti», con l'obiettivo di aumentare il numero di donazioni di organi da circa 13 (dato del 2013) a 20 donatori per milione di abitanti. Visto che non è stato possibile attuare completamente tutte le misure del piano d'azione, il «Dialogo sulla politica nazionale della sanità» ha deciso per la prosecuzione dello stesso fino alla fine del 2021.

Nell'incontro è stato anche affrontato il nuovo disciplinamento delle autorizzazioni dei medici che esercitano nel settore ambulatoriale a carico dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie. In merito, il 9 maggio 2018 il Consiglio federale ha licenziato un messaggio all'attenzione del Parlamento. Per evitare un'offerta eccedentaria di prestazioni, i Cantoni introdurranno limiti massimi per i settori specialistici e in determinate regioni. Essi concordano con questa nuova regolamentazione che nell'estate 2019 sostituirà la limitazione provvisoria delle autorizzazioni.

Infine, Confederazione e Cantoni hanno avuto uno scambio di opinioni in merito al primo pacchetto di misure per frenare l'aumento dei costi della salute, che il Consiglio federale ha adottato alla fine di marzo 2018 come parte di un programma per il contenimento dei costi. Il pacchetto prevede il miglioramento del controllo dei costi e della regolamentazione tariffale, nonché l'introduzione di un articolo sulla sperimentazione e di un sistema di riferimento per i prezzi dei medicamenti. La procedura di consultazione sarà avviata nell'autunno 2018.


Indirizzo cui rivolgere domande

•Ufficio federale della sanità pubblica, Comunicazione, tel. 058 462 95 05, media@bag.admin.ch
•CDS, Michael Jordi, Segretario centrale, tel. 079 702 20 90, michael.jordi@gdk-cds.ch


Pubblicato da

Segreteria generale DFI
http://www.edi.admin.ch

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-70867.html