Il presidente della Confederazione Alain Berset in Lettonia per i 100 anni dell’indipendenza di questa Repubblica

Berna, 14.05.2018 - Il 14 maggio 2018 il presidente della Confederazione Alain Berset è stato ricevuto in Lettonia per una visita di Stato. Quest’anno la Repubblica baltica celebra i 100 anni della sua indipendenza. La visita ha consentito di elogiare le eccellenti relazioni bilaterali e di discutere del loro approfondimento. In programma vi erano anche numerosi temi internazionali.

Durante i colloqui ufficiali, il presidente della Confederazione e il presidente lettone Raimonds Vējonis hanno elogiato la qualità delle relazioni bilaterali che negli ultimi anni si sono intensificate grazie alla cooperazione nell'ambito del contributo svizzero all'Unione europea (UE) allargata.

Entrambe le parti hanno constatato che le relazioni economiche sono buone ma che esiste ancora un margine di miglioramento. Sono state trattate questioni relative alla formazione professionale e alla cooperazione nel settore della ricerca. Il presidente della Confederazione ha inoltre espresso il proprio apprezzamento per il contributo della Lettonia alla nuova esposizione di Lugano dedicata ai noti poeti lettoni Rainis e Aspazija, i quali all'inizio del XX secolo vissero per molti anni in esilio in Svizzera. Le biografie di questa coppia di scrittori evidenziano gli stretti legami storici che esistono tra la Svizzera e la Lettonia.

Per quanto riguarda la politica europea della Svizzera, il presidente della Confederazione ha illustrato i punti chiave dei negoziati con l'UE sull'accordo istituzionale e lo stato dei dibattiti su un possibile secondo contributo autonomo della Svizzera a determinati Stati membri dell'UE. Durante i colloqui si è parlato anche della politica di sicurezza e delle relazioni transatlantiche e si è discusso di come riuscire a garantire il rispetto del diritto internazionale e delle norme internazionali sul commercio.

È stato affrontato anche il tema della cooperazione tra la Svizzera e la Lettonia a livello mondiale. In questo contesto si è tra l'altro parlato del Gruppo dei fornitori nucleari (Nuclear Suppliers Group, NSG), dato che a giugno la Svizzera trasmetterà alla Lettonia la presidenza di questo gruppo informale di cui fanno parte 48 Stati. L'NSG si prefigge di impedire la proliferazione delle armi nucleari e dei relativi componenti.

Oltre all'incontro ufficiale al castello di Riga, la visita prevedeva la deposizione di fiori al Monumento alla libertà. Il presidente della Confederazione ha infine partecipato a una cerimonia per il 100° anniversario dell'indipendenza tenutasi presso la Biblioteca nazionale.


Indirizzo cui rivolgere domande

Nicole Lamon, Servizio delle informazioni DFI
+41 (0)78 756 44 49, media@gs-edi.admin.ch



Pubblicato da

Segreteria generale DFI
http://www.edi.admin.ch

Dipartimento federale degli affari esteri
https://www.eda.admin.ch/eda/it/dfae.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-70751.html