Gran Premio svizzero di teatro / Anello Hans Reinhart 2018 al Theater Sgaramusch

Berna, 26.04.2018 - Il Gran Premio svizzero di teatro / Anello Hans Reinhart 2018 è stato assegnato al Theater Sgaramusch di Sciaffusa per la continuità con cui s’impegna a favore del teatro per il pubblico giovane. I Premi svizzeri di teatro vanno al festival wildwuchs, alla produttrice Gabi Bernetta, alla regista e direttrice teatrale Anne Bisang, all’attore e regista Oscar Gómez Mata e al pioniere del teatro musicale Ruedi Häusermann. La cerimonia di premiazione alla presenza di Alain Berset, presidente della Confederazione, avrà luogo allo Schauspielhaus di Zurigo il 24 maggio prossimo.

Gran Premio svizzero di teatro / Anello Hans Reinhart 2018 al Theater Sgaramusch

Fondato da Urs Beeler, il Theater Sgaramusch, che si rivolge al pubblico giovane, è diretto da una ventina di anni da Stefan Colombo e Nora Vonder Mühll. I due direttori artistici e attori realizzano pièce accattivanti, senza alcuna pretesa didattica, che sono apprezzate anche dal pubblico adulto. Con ostinazione e continuità presentano idee sempre diverse e hanno al contempo il coraggio di andare controcorrente. Il riconoscimento rende omaggio al loro pluriennale impegno e vuole inoltre richiamare l’attenzione sull’importanza del teatro per il pubblico giovane nel paesaggio teatrale svizzero. Il Gran Premio svizzero di teatro / Anello Hans Reinhart s’inserisce nella tradizione instaurata dalla Società Svizzera di Studi Teatrali (SSST). È il più importante riconoscimento in questo ambito ed è assegnato a una personalità o un’istituzione della scena teatrale svizzera. Il premio ha un valore di 100 000 franchi.

Premi svizzeri di teatro 2018 

I cinque Premi svizzeri di teatro 2018 sono assegnati a persone o gruppi che si sono contraddistinti nella poliedrica creazione teatrale in Svizzera. Nella sua selezione di quest’anno la giuria federale del teatro ha privilegiato operatori teatrali impegnati con costanza e coerenza a favore della scena svizzera e operatori culturali che hanno creato i presupposti per fare teatro e renderlo accessibile.

Festival wildwuchs (BS): fondata nel 2001, questa manifestazione inclusiva porta ogni due anni a Basilea arte e cultura internazionali, sperimenta con nuove forme di danza, performance e teatro permettendo a persone provenienti da contesti diversi di partecipare attivamente alla vita culturale della città. Dal 2013 il festival è diretto da Gunda Zeeb. Il premio è assegnato a un festival che supera qualsiasi genere di limite e che è esemplare per le esigenze della cultura inclusiva.

Gabi Bernetta (ZH): la manager culturale opera da un quarto di secolo dietro le quinte e crea le condizioni ideali che permettono di realizzare l’attività artistica di giovani talenti, ma anche di operatori teatrali già affermati. Il premio è assegnato per il suo impegno anche nel quadro della nuova manifestazione jungspund – Theaterfestival für junges Theater St. Gallen e per l’accuratezza critica che riserva ai «suoi» artisti.

Anne Bisang (NE): la regista e direttrice teatrale s’impegna da una trentina di anni in modo provocatorio ed emancipato a favore del teatro romando. Dal 1999 al 2011 ha diretto la Comédie de Genève e dal 2013 è la direttrice artistica del Théâtre populaire romand di La Chaux-de-Fonds, da dove opera in modo variato promovendo le collaborazioni e gli scambi. Il premio è assegnato per la sua costanza e la sua fermezza nel corso della sua lunga carriera professionale.

Oscar Gómez Mata (GE): l’attore e regista Oscar Gómez Mata si distingue da una ventina di anni con la sua compagnia L’Alakran per il suo stile che si situa tra comicità e serietà, tra immediatezza teatrale e critica alla società capitalistica. Il suo teatro gioca con l’hic et nunc e con un ruolo attivo del pubblico. Il premio è assegnato per l’indignazione intelligente con cui riesce a stabilire un rapporto speciale con il pubblico.

Ruedi Häusermann (AG): il musicista e regista Ruedi Häusermann ha creato un quarto di secolo fa un proprio linguaggio musicale per il teatro. Insieme a Jan Ratschko e Herwig Ursin ha inventato “Kapelle eidg. Moos”, spettacolo musicale-teatrale che per diversi anni è stato in cartellone in quasi tutti i teatri minori della Svizzera tedesca, ma anche allo Schauspielhaus di Zurigo. Il premio è assegnato a Ruedi Häusermann e “Kapelle eidg. Moos” per l’inventiva con cui riesce a portare sul palcoscenico anche i ländler.

Ciascun Premio svizzero di teatro ha un valore di 30 000 franchi per le persone e di 50 000 per i gruppi e le istituzioni.

Incontro del Teatro Svizzero a Zurigo dal 23 al 27 maggio

A fare da cornice alla consegna dei Premi svizzeri di teatro sarà la quinta edizione dell’Incontro del Teatro Svizzero che, dopo avere fatto tappa a Winterthur, Ginevra e Lugano fa ritorno nella Svizzera tedesca, più precisamente a Zurigo. Verranno presentate sette produzioni teatrali eccellenti provenienti da tutte le regioni del Paese. Gli spettacoli sono in programma nelle sedi Pfauen e Schiffbau dello Schauspielhaus e al Bernhard Theater. Il Theater am Neumarkt proporrà inoltre un programma collaterale variato che si rivolge ai professionisti del teatro.

Per maggiori informazioni: www.schweizertheatertreffen.ch

Premio svizzero della scena 2018

Il Premio svizzero della scena fa parte dei Premi svizzeri di teatro dal 2015. La cerimonia di consegna si è svolta il 12 aprile scorso in apertura della Borsa Svizzera degli Spettacoli a Thun. Il premio è stato vinto dai neocastellani Les Petits Chanteurs à la Gueule de Bois, che propongono spettacoli musicali per un pubblico giovane e adulto e che allieteranno musicalmente e scenicamente anche la cerimonia di premiazione a Zurigo. Gli altri finalisti di questa edizione erano i comici Lapsus e il duo Ohne Rolf.
Comunicato stampa del 12 aprile su https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-70408.html


Indirizzo cui rivolgere domande

Interviste con le vincitrici e i vincitori e accredito stampa per la cerimonia di consegna dei Premi svizzeri di teatro a Zurigo il 24 maggio 2018: Paola Gilardi, addetta stampa dei Premi svizzeri di teatro, tel. 079 746 41 10, media@theaterpreise.ch

Premi svizzeri di teatro: Claudia Rosiny, responsabile danza e teatro, sezione Produzione culturale, Uffcio federale della cultura, tel. 058 465 39 19, claudia.rosiny@bak.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale della cultura
http://www.bak.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-70563.html