UFT, FFS e upi lanciano una campagna sulla sicurezza nei trasporti pubblici

Berna, 20.04.2018 - Oggi, l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) ha avviato, congiuntamente alle FFS e all'upi (Ufficio svizzero per la prevenzione degli infortuni), una campagna sulla sicurezza nei trasporti pubblici (TP). Alla pagina Internet www.happy-end.ch sono pubblicati tre cortometraggi, che presentano dei casi tipici d'incidente e il comportamento opportuno per evitarli. La campagna punta a mantenere e ad aumentare il più possibile il già elevato livello di sicurezza nei TP. Come emerge dal Rapporto sulla sicurezza 2017 dell'UFT, pubblicato contemporaneamente, l'anno scorso nei TP sono occorsi 167 incidenti con morti, feriti gravi o ingenti danni materiali.

Nel 2017 nei trasporti pubblici si sono registrati 167 incidenti gravi. Questa cifra è la seconda più bassa da quando l'UFT ha iniziato, undici anni fa, a pubblicare un rapporto sulla sicurezza standardizzato. Solo l'anno scorso si sono registrati valori inferiori. Sempre nel 2017, il numero di decessi (30) è rimasto pressoché invariato rispetto al 2016, mentre quello dei feriti gravi (135) si è attestato a un livello lievemente superiore. I casi di incidente mortale erano dovuti in primo luogo all’accesso non autorizzato a impianti ferroviari, mentre circa la metà dei feriti gravi era riconducibile a imprudenza, sconsideratezza o disattenzione. Nuovamente, nell’anno oggetto del rapporto non si sono registrate vittime di incidenti mortali tra i passeggeri.

In questo contesto l'UFT ha lanciato una campagna di prevenzione, in collaborazione con l'upi e le FFS, allo scopo di sensibilizzare i clienti e gli utenti dei TP a una maggiore attenzione e al rispetto di regole e prescrizioni. La campagna, che s'intitola «Happy End», comprende una pagina Internet (www.happy-end.ch) con tre cortometraggi, che esortano gli utenti a rispettare le strisce di sicurezza bianche sui marciapiedi dei treni e il divieto di attraversare i binari, nonché a reggersi bene agli appositi sostegni dei mezzi del trasporto locale, nel caso in cui restino in piedi.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti
Servizio stampa
+41 (0)58 462 36 43
presse@bav.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-70496.html