Misure del Consiglio federale contro l’aumento dei costi nel settore sanitario

Berna, 29.03.2018 - Il Consiglio federale, nella sua seduta del 28 marzo 2018, ha adottato un programma di contenimento dei costi per rallentare l’incremento delle spese nel settore sanitario e quindi anche l'aumento dei premi dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS). Tutti i settori e gli attori della sanità pubblica sono chiamati ad assumersi le proprie responsabilità, così come proposto in un rapporto di esperti pubblicato nell’autunno del 2017. Un primo pacchetto di misure conterrà provvedimenti per migliorare il controllo dei costi e il disciplinamento delle tariffe nonché un articolo sulla sperimentazione e un sistema di prezzi di riferimento per i medicamenti. La procedura di consultazione sarà avviata nell’autunno del 2018.

Il programma di contenimento dei costi del Consiglio federale si riferisce alle 38 proposte presentate da un gruppo di esperti internazionale nell’autunno del 2017. Il programma intende contribuire a responsabilizzare tutti gli attori del settore sanitario coinvolti e provvedere affinché i costi aumentino solo se questo è giustificabile dal profilo medico.

Costi, tariffe, articolo sulla sperimentazione e sistema di prezzi di riferimento
Il primo pacchetto di misure sarà posto in consultazione nell’autunno del 2018. Queste misure relative ai costi e alle tariffe intendono contenere l’evoluzione quantitativa delle prestazioni, impedire situazioni di stallo nei negoziati tariffali e aumentare l’efficienza.
Saranno esaminati il potenziamento del controllo delle fatture e l’introduzione di un ufficio nazionale delle tariffe per il settore ambulatoriale. Vi saranno anche integrate proposte quali l’introduzione del diritto di ricorso degli assicuratori in relazione agli elenchi ospedalieri dei Cantoni. Questo pacchetto contiene inoltre un articolo sulla sperimentazione, che intende permettere l’attuazione di progetti innovativi di contenimento dei costi al di fuori del quadro della legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal). Nel pacchetto è anche annoverato un sistema di prezzi di riferimento per i medicamenti non più coperti da un brevetto: l’AOMS rimborserà unicamente il prezzo di riferimento più conveniente per i medicamenti contenenti lo stesso principio attivo.

Secondo pacchetto nel 2019
Nel 2019 seguirà l’attuazione di un secondo pacchetto di misure. Lo scopo sarà di sgravare l’AOMS mediante misure che toccano i medicamenti, l’adeguatezza delle cure e maggiore trasparenza. Le basi di dati esistenti dovranno essere connesse meglio, completate e rese più accessibili a livello nazionale. In questo modo è possibile ottimizzare e strutturare in modo più efficiente il sistema sanitario.

Obiettivo vincolante
Per gestire strategicamente i costi e ridurre l’aumento di quelli dell’AOMS a un livello sopportabile dovrà essere esaminata l’introduzione di obiettivi vincolanti. Nel caso in cui questi obiettivi non fossero raggiunti, scatterebbero sanzioni per aumentare la consapevolezza degli attori responsabili in materia di costi. Entro la fine del 2018 il Consiglio federale condurrà un dibattito in merito.

Da anni i costi a carico dell’AOMS aumentano in modo continuo. Le cause vanno ricercate nell’evoluzione demografica e nei progressi tecnici della medicina. Tuttavia l'aumento dei costi è da ricondurre anche alla crescita quantitativa delle prestazioni difficilmente giustificabili dal profilo medico.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale della sanità pubblica, Sezione comunicazione, +41 58 462 95 05, media@bag.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Ufficio federale della sanità pubblica
http://www.bag.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-70253.html