F/A-18 – conclusa la verifica sull’intera flotta per individuare eventuali crepe

Berna, 05.02.2018 - Si è conclusa la verifica sulla flotta di F/A-18 Hornet per individuare eventuali crepe. Complessivamente sono interessati cinque velivoli. La verifica è stata avviata in seguito alla rottura di una cerniera di fissaggio dell’aletta di atterraggio di un F/A-18C Hornet.

Il controllo di tutti i 30 F/A-18 Hornet è stato avviato come misura precauzionale dopo aver individuato, in occasione di un controllo intermedio a un F/A-18C Hornet delle Forze aeree svizzere, la rottura di una cerniera di fissaggio dell’aletta di atterraggio.

La priorità è stata dalla alla verifica dei due F/A-18 impiegati per il servizio di polizia aerea e in seguito ai rimanenti F/A-18 impiegati per il servizio di volo delle Forze aeree. Tali verifiche si sono concluse la settimana scorsa (cfr. informazione per i media del 31 gennaio 2018 e del 2 febbraio 2018). In un secondo momento sono stati controllati anche i sette aerei attualmente in manutenzione presso la RUAG Aviation. In uno di questi velivoli è stata individuata un’ulteriore crepa. Il numero complessivo di aerei interessati sale in questo modo a cinque: un F/A-18C con rottura della cerniera di fissaggio dell’aletta di atterraggio nonché altri quattro  F/A-18 con crepe (due monoposto F/A-18C e due biposto F/A-18D). Per il momento questi velivoli non vengono impiegati.

Il servizio di polizia aerea (PA24) e gli impieghi delle Forze aeree continueranno a essere garantiti senza limitazioni. La sorveglianza permanente dello spazio aereo non ne ha risentito. A breve termine le esigenze d’istruzione e d’allenamento delle Forze aeree saranno soddisfatte, tuttavia senza riserve. Eventuali conseguenze a medio termine per quanto riguarda i voli d’istruzione e d’allenamento potranno essere stabilite soltanto una volta concluse tutte le analisi.

L’ulteriore modo di procedere richiede accertamenti approfonditi già avviati dagli organi competenti. Attualmente non è possibile esprimersi in merito all’eventuale necessità di sostituire dei componenti, all’ammontare dei relativi costi o alla tempistica concernente il rientro in servizio di volo degli aerei interessati.

Il controllo dei relativi componenti per indentificare eventuali crepe avviene mediante un apparecchio speciale. Tale procedimento, denominato controllo non distruttivo (Non Destructive Inspection), permette di identificare anche la più piccola crepa. Le crepe rilevate durante i controlli non erano visibili a occhio nudo.


Indirizzo cui rivolgere domande

Kaj-Gunnar Sievert
Capo della Comunicazione armasuisse
+41 58 464 62 47


Pubblicato da

Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport
http://www.vbs.admin.ch

Armasuisse
http://www.ar.admin.ch/

Aggruppamento Difesa
http://www.vtg.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-69718.html