Watt d'Or 2019: al via la presentazione dei progetti energetici più brillanti

Berna, 18.01.2018 - L'Ufficio federale dell'energia (UFE) è alla ricerca di iniziative energetiche sorprendenti, innovative e all'avanguardia (tecnologie, prodotti, apparecchi, impianti, servizi, strategie, edifici e progetti territoriali finalizzati all'efficienza energetica) per l'assegnazione del prestigioso riconoscimento Watt d'Or 2019. In breve: siamo a caccia delle prestazioni energetiche migliori! Il termine di presentazione dei progetti è il 31 luglio 2018. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.wattdor.ch.

Per il concorso Watt d'Or 2019 saranno accettate solo le candidature che rientrano in una delle quattro seguenti categorie:

1. tecnologie energetiche;
2. energie rinnovabili;
3. mobilità a basso consumo energetico;
4. edifici e spazio.

L'ambito premio sarà assegnato a chi riuscirà a convincere l'illustre giuria con un progetto innovativo ma anche sorprendente, coraggioso e che si presti a essere imitato. In particolare, il progetto vincitore dovrebbe farsi portatore di un particolare contributo al futuro energetico della Svizzera.

Partecipate anche voi?

Il concorso è aperto a Comuni, città, Cantoni, associazioni e corporazioni, persone singole, grandi e piccole imprese, organizzazioni scientifiche, sociali, ambientali, politiche e culturali. I progetti presentati devono essere attuali, ovvero le attività principali previste devono svolgersi nel periodo compreso tra agosto 2017 e luglio 2018. Le relative candidature dovranno essere inoltrate entro il 31 luglio 2018 all'UFE mediante il modulo online.

Ulteriori informazioni sulle modalità del concorso e sulle varie categorie premiate, nonché i moduli d'iscrizione, sono pubblicati sul sito www.wattdor.ch.


Indirizzo cui rivolgere domande

Marianne Zünd, Capo Media e Politica UFE
Tel. 058 462 56 75 / 079 763 86 11



Pubblicato da

Ufficio federale dell'energia
http://www.bfe.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-69485.html