Sicurezza di approvvigionamento stabile, ma attenzione ai rischi dell’importazione

Berna, 21.12.2017 - La ElCom ha pubblicato oggi il suo studio Adequacy 2020 relativo all’adeguatezza del sistema in materia di sicurezza di approvvigionamento nel 2020. Dai calcoli effettuati emerge che, se tutto procede normalmente, la sicurezza di approvvigionamento potrà essere garantita fino al 2020. Non si dovrà tuttavia trascurare la preparazione per far fronte ad eventuali difficoltà di approvvigionamento straordinarie.

Date le situazioni tese degli ultimi inverni, in primavera la ElCom ha deciso di commissionare uno studio sull'adeguatezza del sistema nel 2020 (Adequacy 2020). L’obiettivo dell’indagine era stimare con esattezza le difficoltà di approvvigionamento cui si potrebbe andare incontro nel 2020. Oltre allo scenario di base considerato come probabile, la ElCom ha definito e fatto analizzare tre scenari di stress. I calcoli sono stati effettuati da Swissgrid su mandato della ElCom. 

Dai risultati è emerso che, nello scenario di base, la sicurezza di approvvigionamento nel 2020 è garantita: sia la probabilità di occorrenza che la durata della difficoltà di approvvigionamento sono risultate pari a valori vicini allo zero. Anche per la maggior parte degli scenari di stress i risultati sono stati positivi. Dovrebbe essere possibile rimediare alle poche situazioni di tensione ricorrendo alle misure operative disponibili.

Ciononostante, nel suo rapporto la ElCom relativizza tali risultati rassicuranti e le conclusioni che se ne possono trarre. Le semplificazioni necessarie per i calcoli e la grande influenza delle ipotesi sul modello indeboliscono infatti l’attendibilità dei risultati. Inoltre, i calcoli del modello presuppongono che il mercato sia favorevole e che i Paesi limitrofi vogliano e possano esportare anche in presenza di situazioni critiche. Secondo la ElCom, per una valutazione complessiva della sicurezza di approvvigionamento si deve tuttavia tenere conto anche del fabbisogno di importazione nel semestre invernale.

Nel rapporto, la ElCom giunge alla conclusione che sarà necessario continuare la discussione politica sul grado di approvvigionamento nel semestre invernale. A questo riguardo, sarebbe opportuno continuare a esaminare ad esempio la riserva strategica. La ElCom attribuisce inoltre la massima priorità all'ottimizzazione della disponibilità delle importazioni in futuro. Esige infine i preparativi organizzativi necessari per l'effettuazione di riduzioni manuali del carico.

L'anno prossimo la ElCom amplierà lo studio per la valutazione dell'adeguatezza del sistema e procederà ai calcoli per il 2025. In seguito, tali calcoli verranno effettuati ogni due anni.


Indirizzo cui rivolgere domande

Renato Tami, Direttore, tel. 079 763 87 28
Simon Witschi, Media e Comunicazione, tel. 079 246 47 42

Commissione federale dell'energia elettrica ElCom
3003 Berna
Tel. +41 58 462 58 33
Fax +41 58 462 02 22
E-Mail: info@elcom.admin.ch
www.elcom.admin.ch



Pubblicato da

Commissione federale dell’energia elettrica


Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-69349.html