Negli ultimi anni il progresso tecnico e le misure politiche hanno ridotto il consumo energetico

Berna, 08.12.2017 - Nella sua seduta dell'8 dicembre 2017 il Consiglio federale ha approvato il rapporto «Cause dell'evoluzione del consumo di energia elettrica della Svizzera» in adempimento del postulato Nordmann del 17 giugno 2015. Il rapporto analizza l'evoluzione del consumo di elettricità negli ultimi decenni, illustra quali sono i fattori che ne hanno causato un lieve calo e analizza al tempo stesso l’andamento del consumo di vettori energetici fossili nello stesso periodo.

Il presente rapporto del postulato si basa sui rapporti annuali pubblicati a partire dal 2008 dall'Ufficio federale dell'energia (UFE) «Ex-post-Analyse des schweizerischen Energieverbrauchs nach Bestimmungsfaktoren» e «Analyse des schweizerischen Energieverbrauchs nach Verwendungszwecken». Entrambi i rapporti (disponibili solo in tedesco) utilizzano delle analisi basate su modelli che prendono in considerazione un ampio spettro di dati. La crescita o la diminuzione del consumo energetico è determinata in maniera sostanziale dai fattori sotto menzionati, che hanno ripercussioni importanti sulla domanda a medio e lungo termine.

Fattori quantitativi: PIL, crescita della popolazione, crescita del parco immobiliare e del parco veicoli, numero di posti di lavoro ecc.
Fattori metereologici: influenzano la domanda (fabbisogno di calore per i riscaldamenti in inverno e climatizzazione d'estate) e provocano fluttuazioni del consumo energetico a breve termine nel corso degli anni.
Tecnologie e politica: progresso tecnologico e strumenti in materia di politica energetica (p. es. misure su base volontaria o di carattere politico, prescrizioni).
Sostituzioni: cambio di vettore energetico per uno stesso scopo d’impiego, come, p.es. passaggio da benzina a diesel, da olio da riscaldamento a gas, teleriscaldamento o elettricità (pompe di calore) o trasferimento di funzioni da un apparecchio elettrico a un altro (p. es. dai fornelli a gas ai forni a microonde).
Fattori strutturali: crescita non uniforme dei vari settori in termini di superfici, numero di occupati e creazione di valore aggiunto con minore intensità energetica.
Prezzi: il loro ruolo non viene rappresentato direttamente, ma in base alle conseguenze causate da fattori tecnologici e politici e dalle sostituzioni.

Risultati salienti:

  • Dall'inizio degli anni 50 alla fine del secolo scorso il consumo di elettricità è aumentato anno dopo anno di pari passo con la spirale di crescita economica positiva (PIL) e con l’aumento della popolazione. Da circa 10 anni il consumo di elettricità vive una fase di leggera flessione.
  • A contribuire alla riduzione dei consumi sono stati il progresso tecnologico (impiego di tecnologie efficienti sotto il punto di vista energetico) e misure di carattere politico che favoriscono l'utilizzo di tecnologie per l'elettricità ed energetiche efficienti. Da alcuni anni questi fattori controbilanciano l'aumento della domanda provocata dai fattori quantitativi.
  • Dalle crisi petrolifere degli anni 70 si è assistito a un indebolimento della crescita della domanda di vettori energetici, che, per effetto di progresso tecnologico, misure di carattere politico e, soprattutto, di sostituzioni (p. es. sostituzione di riscaldamenti a nafta con pompe di calore) è in diminuzione dalla metà degli anni 90.
  • Tralasciando il «turismo del pieno», fino al 2016 la domanda di vettori energetici fossili nel settore di trasporti è aumentata, sebbene negli ultimi anni l'incremento sia proceduto a un ritmo minore. Se, invece, si tiene conto del suddetto fenomeno, l’aumento tra il 2000 e il 2010 risulta essere ancora più importante. Dal 2015, anno in cui è stato abolito il tasso di cambio fisso con conseguente rafforzamento del franco svizzero, il turismo del pieno si è notevolmente ridotto.


Indirizzo cui rivolgere domande

Marianne Zünd, Responsabile Comunicazione UFE
+41 58 462 56 75, marianne.zuend@bfe.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dell'energia
http://www.bfe.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-69149.html