Incrementare l’utilizzo del legno: il Consiglio federale approva il rapporto

Berna, 08.12.2017 - Nel bosco svizzero è utilizzato meno legno di quanto ne cresce e questa risorsa, indigena, rinnovabile e clima compatibile, non viene utilizzata in modo ottimale. Tra le conseguenze vi è il fatto che i boschi si infittiscono, diventano bui e, spesso, instabili. Il Consiglio federale ha approvato l’8 dicembre il rapporto «Per un migliore sfruttamento del bosco», che illustra le misure che da adottare per incrementare l’utilizzo del legno. Il rapporto adempie il postulato del consigliere nazionale Beat Jans (PS, BS).

L’utilizzo del legno svizzero presenta numerosi vantaggi: il legno è una risorsa disponibile a livello regionale, protegge il clima e crea posti di lavoro. L’abbattimento di alberi crea spazio nel bosco, consentendo una maggiore diffusione della luce, la quale rafforza e rende più stabili gli alberi rimasti. Inoltre, nel bosco si insediano più specie animali e vegetali termofili rare.

Nonostante ciò, è utilizzato solo il 70 per cento del legno che cresce annualmente nel bosco svizzero. Nel 2011 il Consiglio federale ha quindi adottato la Politica forestale 2020, che prevede l’utilizzo dell’intera quantità di legno cresciuto. Sono fatte salve le riserve forestali naturali e le superfici di legno vecchio e di legno morto create al fine di promuovere la biodiversità.

Risparmiare costi e stimolare la domanda

L’8 dicembre 2017 il Consiglio federale ha approvato il rapporto «Per un migliore sfruttamento del bosco», che adempie il postulato 13.3924 del consigliere nazionale Beat Jans (PS, BS). Il rapporto illustra le misure da attuare per raggiungere l’obiettivo di un utilizzo completo delle quantità di legno: da un lato si possono ridurre i costi della cura del bosco e della raccolta di legname, ad esempio rendendo più efficienti i processi e ottimizzando la viabilità forestale, e, dall’altro, stimolare la domanda, ad esempio sensibilizzando i consumatori sui vantaggi legati all’utilizzo del legno indigeno.

Le misure illustrate nel rapporto sono attuabili senza che siano necessarie modifiche di legge. Le modifiche del diritto in materia forestale sono già state decise dal Parlamento nel 2016 e sono entrate in vigore il 1° gennaio 2017.


Indirizzo cui rivolgere domande

Michael Husistein, divisione Foreste, Ufficio federale dell’ambiente (UFAM), tel. +41 58 462 21 70



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dell'ambiente UFAM
http://www.bafu.admin.ch/it

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-69145.html