Oliver Martin, caposezione Patrimonio culturale e monumenti storici dell'Ufficio federale della cultura, nuovo Presidente del Consiglio dell'ICCROM

Berna, 07.12.2017 - Oliver Martin, caposezione Patrimonio culturale e monumenti storici dell'Ufficio federale della cultura (UFC), sarà il nuovo Presidente del Consiglio del Centro internazionale di studi per la conservazione e il restauro dei beni culturali (ICCROM). L'organizzazione in-tergovernativa con sede a Roma è stata fondata nel 1956 per promuovere nel mondo in-tero la conservazione dei beni culturali di qualsiasi genere. La Svizzera fa parte dell'IC-CROM dal 1959.

L'Assemblea generale, composta da 135 delegati degli Stati membri dell'ICCROM, ha nominato Oliver Martin il 2 dicembre scorso. Il Presidente è eletto per un mandato di due anni che può esser prolungato una volta. Il Consiglio è l’organo di condotta strategico dell’organizzazione. I membri del Consiglio sono tra i più qualificati esperti della conservazione e del restauro di beni culturali. Il Consiglio si compone di 25 membri provenienti da tutto il mondo nonché di sei membri istituzionali.

L'ICCROM s'impegna a favore della formazione, della ricerca, della comunicazione e della consulenza nell'ambito della conservazione dei beni culturali ed è una delle tre organizzazioni consultive dell'UNESCO per il patrimonio mondiale. L'organizzazione promuove nel mondo intero le scienze per la conservazione dei beni culturali, svolge programmi formativi su temi centrali del settore e offre consulenza tecnica in merito. L'ICCROM dispone inoltre di un centro di documentazione, che rappresenta un'importante risorsa per la ricerca e la formazione in questo settore.


Indirizzo cui rivolgere domande

Oliver Martin, caposezione Patrimonio culturale e monumenti storici, Ufficio federale della cultura, +41 58 462 44 48, Oliver.martin@bak.admin.ch,


Pubblicato da

Ufficio federale della cultura
http://www.bak.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-69113.html