Il Consiglio federale ha effettuato un esercizio di condotta strategica

Berna, 17.11.2017 - Il 16 e il 17 novembre 2017 la Cancelleria federale ha svolto, su incarico del Consiglio federale, un esercizio di condotta strategica (ECS 17) in cui è stato simulato un attacco terroristico alla Svizzera. L’ECS 17 è stato effettuato in stretta collaborazione con il Cantone di Ginevra.

Nell’esercizio di condotta strategica il Consiglio federale, i suoi stati maggiori e gli organi direttivi dei dipartimenti e degli uffici hanno dovuto confrontarsi con le conseguenze a livello di Confederazione, Cantoni e relazioni internazionali di un attacco terroristico complesso. Lo scenario di crisi prevedeva attacchi terroristici a Ginevra e alla centrale nucleare di Mühleberg nonché una presa di ostaggi negli edifici dell’ONU a Ginevra. L’esercizio mirava principalmente a mettere alla prova le organizzazioni di condotta, la cooperazione interdipartimentale nonché la gestione dell’informazione e della comunicazione.   

La stretta collaborazione con il Cantone di Ginevra in fase di preparazione e svolgimento è stata particolarmente proficua in quanto ha permesso di testare le interfacce tra il Cantone e la Confederazione in una situazione del genere. 

Un primo quadro generale mostra che il Cantone di Ginevra, i dipartimenti, gli uffici e la Cancelleria federale hanno lavorato con molta dedizione e impegno.

L’esercizio è stato svolto in condotta libera ed è stato seguito da osservatori in diversi luoghi a Berna e Ginevra. La Cancelleria federale esaminerà ora in modo approfondito le loro osservazioni; entro giugno 2018 pubblicherà un rapporto destinato al Consiglio federale. Nel 2019 i risultati di questo esercizio saranno nuovamente sottoposti a verifica nel quadro dell’esercitazione della Rete integrata Svizzera per la sicurezza (ERSS 19).


Indirizzo cui rivolgere domande

André Simonazzi
portavoce del Consiglio federale
telefono +41 58 462 37 03
andre.simonazzi@bk.admin.ch


Pubblicato da

Cancelleria federale
http://www.bk.admin.ch/index.html?lang=it

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-68852.html