La Commissione consultiva per l’agricoltura punta sul dialogo e sulla collaborazione

Berna, 16.11.2017 - Il 10 novembre 2017 la Commissione consultiva per l’agricoltura CCA si è occupata dell'evoluzione della politica agricola. È concorde sul fatto che le sfide della filiera agroalimentare svizzera possano essere gestite con successo soltanto coordinando tutti gli attori. Pertanto ora è decisivo trovare soluzioni efficaci, mediante una strategia comune e un dialogo costruttivo, affinché la filiera agroalimentare abbia buone prospettive per il futuro.

La CCA è una commissione extraparlamentare che offre consulenza al Consiglio federale nelle questioni di politica agricola. Nella seduta del 10 novembre 2017 si è occupata dell'Analisi globale dell'evoluzione a medio termine della politica agricola. Supporta la visione che il Consiglio federale ha presentato al Parlamento il 1° novembre 2017 nel quadro dell'Analisi globale, ma esprime critiche sulla comunicazione al riguardo, in quanto ritiene che non siano stati sufficientemente approfonditi i temi della Politica agricola 2022+.

La filiera agroalimentare nei prossimi anni sarà confrontata ancor più con cambiamenti cruciali correlati alla digitalizzazione, ad aspetti della sostenibilità e a una maggiore apertura delle frontiere. Pertanto deve evolversi con impellenza per poter mantenere, in futuro, le quote di mercato. Al momento la Svizzera perde competitività. Nei mercati sempre più globali a lungo andare i prezzi più elevati potranno essere giustificati soltanto con un reale valore aggiunto e con le necessarie argomentazioni esclusive di vendita.

Alla luce di queste sfide, è urgente che i settori della filiera agroalimentare, in collaborazione con l'Amministrazione federale, perseguano obiettivi strategici comuni. Va chiarito quali caratteristiche di differenziazione dovrà presentare la filiera agroalimentare svizzera nel 2030 lungo l'intera catena del valore. Si potrebbe adottare un approccio analogo a quello del programma di sostenibilità "Origin Green" elaborato dal settore alimentare irlandese in collaborazione con l'amministrazione.

Gli obiettivi strategici del settore vanno coordinati con l'evoluzione della politica agricola e devono supportarsi a vicenda. È possibile realizzare una strategia nazionale per l'evoluzione della filiera agroalimentare soltanto con una partecipazione congiunta di tutti gli attori di mercato.


Indirizzo cui rivolgere domande

Markus Zemp, Presidente Commissione consultiva per l'agricoltura CCA, tel. +41 79 420 63 46


Pubblicato da

Ufficio federale dell'agricoltura
http://www.blw.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-68835.html