Il Consiglio federale approva gli statuti della Croce Rossa Svizzera

Berna, 15.11.2017 - Nella sua seduta del 15 novembre 2017 il Consiglio federale ha approvato la revisione degli statuti della Croce Rossa Svizzera che semplificano la struttura dell’organizzazione.

La revisione degli statuti della Croce Rossa Svizzera (CRS) è volta a incrementare l’efficacia e l’efficienza dell’attività dei vari organi. Con la revisione si semplifica e si ottimizza in particolare la struttura della CRS, il che comporta alcuni trasferimenti di competenze tra gli organi. Queste modifiche introdotte dalla revisione entrano in vigore il 1° luglio 2018.

Approvazione del Consiglio federale

La revisione è stata adottata dall’assemblea della Croce Rossa il 24 giugno 2017. Secondo un decreto federale del 1951, gli statuti e le relative modifiche sottostanno all’approvazione del Consiglio federale. Inoltre, tale decreto impone alla CRS l’obbligo, in caso di guerra, di coadiuvare il servizio sanitario dell’esercito. Questo obbligo è stato mantenuto nella revisione degli statuti. Il decreto indica altresì come compiti principali della CRS il servizio di trasfusione del sangue per i bisogni militari e civili e la promozione delle cure infermieristiche.

L’ultima revisione parziale degli statuti risale al 2013, dopo che il Segretariato nazionale delle associazioni cantonali della Croce Rossa è stato integrato nella Sede della CRS nella prima metà del 2012.


Indirizzo cui rivolgere domande

Renato Kalbermatten
Portavoce del DDPS
058 464 88 75


Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale del DDPS
https://www.vbs.admin.ch/

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-68810.html