Bambina siriana nata morta: dibattimento dinanzi al Tribunale militare 4

Bern, 07.11.2017 - Il 22 novembre 2017 avrà inizio il dibattimento dinanzi al Tribunale militare 4 nei confronti di un membro del Corpo delle guardie di confine accusato di aver provocato un aborto a una cittadina siriana in transito tra la Francia e l’Italia.

Dal 22 novembre 2017 a Berna avrà luogo il dibattimento dinanzi al Tribunale militare 4 nei confronti di un membro del Corpo delle guardie di confine. L’uditore lo ritiene responsabile del decesso della bambina non ancora nata di una cittadina siriana. Quest’ultima faceva parte di un gruppo di profughi che il 4 luglio 2014 era in transito tra la Francia e l’Italia. Da Vallorbe a Domodossola il gruppo era sotto la custodia delle guardie di confine svizzere.

Il dibattimento avrà inizio mercoledì 22 novembre 2017 alle ore 08.30 presso il Tribunale amministrativo del Cantone di Berna, Speichergasse 12 a Berna. Il processo sarà aperto al pubblico e durerà tre giorni. Il Tribunale militare 4 sarà presieduto dal colonnello Alberto Fabbri.

Il numero di posti nella sala del tribunale è limitato. I rappresentanti dei media che intendono assistere al dibattimento sono pertanto invitati ad annunciarsi presso l’Ufficio dell’uditore in capo: medien@oa.admin.ch. Prima dell’inizio del dibattimento riceveranno informazioni supplementari in merito alla procedura (incl. atto di accusa).


Indirizzo cui rivolgere domande

Mario Camelin
Comunicazione Giustizia militare
+41 58 464 70 13


Pubblicato da

Ufficio dell'uditore in capo - Guistizia militare
http://www.oa.admin.ch

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-68691.html