Conferenza sulla mobilità sostenibile nelle regioni turistiche alpine

Ittigen, 19.10.2017 - Su invito della Svizzera e dell'Austria, il 19 ottobre 2017, in occasione della Giornata alpina del turismo e della mobilità tenutasi a Werfenweng (Austria), numerosi esperti provenienti da sette Paesi alpini si sono confrontati sul tema della mobilità sostenibile nelle località turistiche.

Il 2017 vede l’Austria alla presidenza della Convenzioni delle Alpi ed è l’anno in cui l'ONU celebra l'Anno internazionale del turismo sostenibile. Su invito dell'Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE) e di tre ministeri austriaci, circa 160 esperti dei settori turismo, trasporti e ambiente hanno discusso a Werfenweng le sfide della mobilità nello spazio alpino e le possibili soluzioni per le località turistiche.

Le opportunità della digitalizzazione

Sempre più spesso chi va in vacanza lo fa per periodi brevi, si informa soprattutto sui canali digitali, prenota online e ha un grado più elevato di consapevolezza ambientale. La digitalizzazione apre il mercato a nuovi operatori. I turisti decidono il programma per la propria giornata autonomamente, all'ultimo minuto e in base al meteo, prenotano direttamente una delle tante offerte disponibili e si informano su Internet sui servizi di mobilità presenti nella destinazione prescelta. Grazie a offerte locali specifiche le singole regioni riescono a distinguersi.

Soluzioni per una mobilità sostenibile

Buoni collegamenti alla rete dei trasporti pubblici costituiscono un requisito fondamentale per la mobilità sostenibile anche delle regioni turistiche, così come grande importanza rivestono le catene ininterrotte di servizi, che vadano dalla pianificazione del viaggio alla mobilità in situ, passando per il tragitto stesso fino all’arrivo a destinazione. Le tecnologie user friendly favoriscono la transizione verso una mobilità più ecologica e più sicura: dalla mobilità elettrica a offerte digitali che facilitano la pianificazione della vacanza, l’acquisto di biglietti, le prenotazioni e forniscono informazioni durante il viaggio.

Il discorso introduttivo del professore lucernese Widar von Arx e i diversi esempi svizzeri hanno riscosso grande successo. Sono state presentate e discusse, tra l’altro, alcune buone prassi attuate a Braunwald e nella regione di Scuol-Samnaun-Val Mustär nonché soluzioni globali quali RailAway e Schweizmobil. Idee innovative sono arrivate anche da altre regioni alpine: il Tirolo, ad esempio, ha presentato i suoi coach della mobilità, figure offrono consulenza alle associazioni turistiche e alle strutture ricettive in materia di mobilità sostenibile e della relativa commercializzazione.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dello sviluppo territoriale ARE
+41 58 462 40 60
info@are.admin.ch
https://twitter.com/AREschweiz



Pubblicato da

Ufficio federale dello sviluppo territoriale
https://www.are.admin.ch/are/it/home.html

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-68463.html