Offerte delle scuole specializzate superiori ancora più vicine alle esigenze del mercato del lavoro

Berna, 03.10.2017 - Il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) ha sottoposto a revisione totale l’ordinanza concernente le esigenze minime per il riconoscimento dei cicli di formazione e degli studi postdiploma delle scuole specializzate superiori (OERic-SSS), che entrerà in vigore il 1° novembre 2017. Le offerte formative delle scuole specializzate superiori vengono valorizzate e posizionate in modo più chiaro al livello terziario. Il maggiore orientamento al mercato del lavoro consente inoltre di specificarle. La revisione provvede anche a garantirne la qualità e a semplificare le procedure amministrative. La nuova ordinanza aiuta quindi a coprire il fabbisogno di personale qualificato.

Insieme agli esami federali di professione e professionali superiori, i cicli di formazione delle scuole specializzate superiori (SSS), riconosciuti dalla Confederazione, costituiscono il livello terziario non universitario (formazione professionale superiore). Queste scuole offrono inoltre diversi cicli di studio postdiploma, anch’essi riconosciuti a livello federale.

L’ordinanza riveduta specifica meglio i ruoli e le competenze degli attori interessati, ossia della Confederazione, dei Cantoni, delle organizzazioni del mondo del lavoro e delle scuole. I requisiti da soddisfare sono ora più chiari e le fasi per l’approvazione dei programmi quadro d’insegnamento e per il riconoscimento dei cicli di formazione e degli studi postdiploma più precise.

La base per l’elaborazione dei singoli cicli di formazione e per il loro riconoscimento da parte della SEFRI è costituita dai programmi quadro d’insegnamento (PQI). Essi disciplinano il profilo professionale, le competenze da acquisire, i campi di formazione e la ripartizione oraria, il coordinamento tra le componenti scolastiche e pratiche nonché la procedura di qualificazione. La revisione totale dell’OERic-SSS rafforza i PQI come strumento gestionale principale. Con il maggior coinvolgimento delle organizzazioni del mondo del lavoro in fase di elaborazione dei PQI aumenta l’orientamento al mercato del lavoro dei rispettivi cicli di formazione. Al massimo entro sette anni dall’approvazione di un programma quadro d’insegnamento l’organo responsabile dovrà verificarne l’attualità e, se necessario, adeguarlo.

La reimpostazione dell’allegato dell’OERic-SSS e le chiare prescrizioni concernenti l’approvazione dei PQI comportano una semplificazione delle procedure amministrative. In futuro non sarà più necessario adattare l’ordinanza mediante procedura di consultazione per integrarvi nuovi cicli di formazione e rispettivi titoli protetti, ma basterà consultare i settori, i Cantoni e le cerchie interessate per il PQI stesso. Per ogni PQI approvato o riapprovato basterà adeguare di conseguenza l’allegato dell’OERic-SSS.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ramona Nobs, Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione SEFRI
Vice responsabile divisione Formazione professionale superiore
T +41 58 464 00 68, ramona.nobs@sbfi.admin.ch



Pubblicato da

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-68310.html