La Presidente della Confederazione Doris Leuthard in Lussemburgo per l’incontro dei capi di Stato dei Paesi germanofoni

Berna, 27.09.2017 - In occasione dell’annuale incontro a sei, la Presidente della Confederazione Doris Leuthard e i capi di Stato dei Paesi germanofoni hanno affrontato quale tema principale la problematica dell’immigrazione e dell’integrazione. L’agenda dei lavori mercoledì 27 settembre 2017 prevedeva inoltre discussioni sulle priorità politiche dei singoli Stati. L’incontro informale a sei, che quest’anno si è tenuto a Lussemburgo, contribuisce a rinsaldare i contatti e a incentivare gli scambi.

Oltre alla Presidente della Confederazione e al Granduca Enrico di Lussemburgo, che ha fatto gli onori di casa, hanno partecipato all’incontro Filippo, Re dei Belgi, il Presidente austriaco Alexander Van der Bellen, il Presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier e il Principe ereditario Alois del Liechtenstein.

Nella discussione sul tema principale di quest’anno, «Immigrazione e integrazione», la Presidente della Confederazione Doris Leuthard si è soffermata sugli interventi necessari nel settore dell’asilo, affermando che è importante che lo Stato elabori gli strumenti necessari, come fa la Svizzera con le procedure d’asilo veloci, i partenariati in materia di migrazione o gli aiuti al ritorno. Ma ancora maggior importanza riveste l’integrazione economica e sociale degli immigrati o delle persone al beneficio dell’asilo, che avviene soprattutto mediante l’educazione, la formazione e l’integrazione nel mercato del lavoro. Doris Leuthard ha infine ricordato l’importanza dello spirito di solidarietà europeo.

I capi di Stato si sono inoltre reciprocamente informati sulle questioni d’attualità dei propri Paesi in materia di politica interna ed estera. Per la Svizzera assumono tra l’altro particolare rilevanza le relazioni con l’Unione europea. Doris Leuthard ha commentato positivamente l’evoluzione economica in Europa. Si tratta di un segnale importante per i partner globali. Ha rilevato l’importanza del diritto internazionale per la comunità internazionale. La certezza del diritto è centrale, anche in relazione alla Brexit.

L’incontro a sei dei capi di Stato dei Paesi germanofoni è iniziato martedì 26 settembre con il ricevimento nel Castello di Berg, la residenza della famiglia del Granduca di Lussemburgo. Il programma prevedeva inoltre la visita della Philarmonie nella capitale del Granducato e la visita del Museo di arte moderna Grand-Duc Jean (MUDAM).

L’incontro informale dei capi di Stato dei Paesi germanofoni si tiene dal 2004 ed è organizzato a turno dai Paesi partecipanti. La Svizzera l’ha ospitato per l’ultima volta nel 2012 e lo ospiterà di nuovo nel 2018.


Indirizzo cui rivolgere domande

DATEC, Servizio stampa, tel. +41 58 462 55 11


Pubblicato da

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-68246.html