La Confederazione, i Cantoni di Basilea Città e Basilea Campagna e la SRH firmano la dichiarazione d'intenti per lo sviluppo dei Porti Renani Svizzeri

Berna, 27.09.2017 - Il 25 settembre 2017 l'Ufficio federale dei trasporti (UFT), i Cantoni di Basilea Città e Basilea Campagna e i Porti Renani Svizzeri (SRH) hanno firmato una dichiarazione d'intenti per lo sviluppo dei porti renani, comprendente la costruzione di un terzo bacino portuale a Basilea-Kleinhüningen. Le quote della Confederazione per il finanziamento del progetto saranno convertite in una partecipazione federale a una società anonima (SA) per l'infrastruttura portuale.

La dichiarazione d'intenti, volta a sottolineare l'importanza nazionale dei porti renani, prevede di migliorarne l'integrazione nello sviluppo delle infrastrutture di trasporto elvetiche, di promuovere il coinvolgimento della navigazione sul Reno nei flussi di merci nazionali e internazionali e di rafforzare la posizione dei porti renani come sede logistica e interfaccia tra i modi di trasporto.

I punti chiave di tale sviluppo sono i seguenti:

  • partecipazione federale al finanziamento del terzo bacino portuale a Basilea-Kleinhüningen con mutui rimborsabili condizionatamente senza interessi (secondo le disposizioni della legge sul trasporto di merci); 
  • fondazione, come filiale della SRH, di una SA per l'infrastruttura portuale che preveda la possibilità di una partecipazione della Confederazione mediante la concessione di mutui condizionatamente rimborsabili a titolo di capitale proprio. Saranno inoltre esaminate le possibilità di integrazione della ferrovia portuale (HBSAG) nella nuova SA; la SRH rimarrà un istituto di diritto pubblico retto dal trattato per i porti renani tra i Cantoni di Basilea Città e Basilea Campagna; 
  • migliore armonizzazione dello sviluppo portuale con le pianificazioni infrastrutturali della Confederazione (ad es. programma di sviluppo strategico dell’infrastruttura ferroviaria, piano settoriale ecc.);
  • mantenimento e miglioramento delle diverse funzionalità delle stazioni portuali. Un eventuale cambiamento di ubicazione della stazione di Kleinhüningen dovrebbe essere finanziato dal Cantone di Basilea Città; 
  • istituzione di un comitato direttivo per l'attuazione della dichiarazione d'intenti, composto da rappresentanti della Confederazione, dei Cantoni di Basilea Città e Basilea Campagna e dei Porti Renani Svizzeri.

La base della dichiarazione d'intenti è la legge federale sul trasporto di merci da parte di imprese ferroviarie e di navigazione (legge sul trasporto di merci), in vigore dal 2015. Sottoscrivendo la dichiarazione, la Confederazione, i Cantoni di Basilea Città e Basilea Campagna e la SRH assumono il mandato di riesaminare i rispettivi compiti nell'ambito della navigazione sul Reno e dello sviluppo portuale, riconsiderandone la ripartizione.

Citazioni:

Secondo il Direttore dell'UFT Peter Füglistaler, l'importanza dei Porti Renani Svizzeri per l'approvvigionamento nazionale è emersa chiaramente durante l'interruzione, tuttora in corso, della ferrovia nella valle del Reno presso Rastatt. Una partecipazione della Confederazione a questa infrastruttura di importanza nazionale è quindi opportuna.

Secondo il Consigliere di Stato Christoph Brutschin, Capo del Dipartimento dell'economia, della socialità e dell'ambiente del Cantone di Basilea-Città, l'accordo siglato con la Confederazione è un elemento decisivo per il futuro della maggiore piattaforma logistica della Svizzera e in particolare del porto cittadino di Kleinhüningen.

Il Consigliere di Stato Thomas Weber, Capo della Direzione dell'economia e della sanità del Cantone di Basilea Campagna, osserva che con questo i porti renani ottengono il riconoscimento definitivo come piattaforma d'importanza nazionale, e che ciò rappresenta una buona notizia per la piazza economica regionale.

Secondo il Direttore dei Porti Renani Svizzeri Hans-Peter Hadorn, assicurando il finanziamento del raccordo fluviale (bacino portuale 3) al gateway Basilea nord, la Confederazione compie un passo decisivo verso un'infrastruttura efficiente e integrata, al servizio dell'economia nazionale rivolta al commercio.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti
Servizio stampa
+41 (0)58 462 36 43
presse@bav.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-68242.html