Christoph Schelling confermato per altri quattro anni nel comitato di esperti dell’ONU per le questioni fiscali

Berna, 11.09.2017 - Il Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC) ha reso nota la nomina dei membri del comitato di esperti per il tramite del segretario generale delle Nazioni Unite. In tale occasione ha confermato l’ambasciatore e capo della divisione Fiscalità della SFI Christoph Schelling per altri quattro anni quale membro del comitato di esperti dell’ONU per la cooperazione internazionale in materia fiscale. Il comitato conta 25 membri provenienti da tutto il mondo, tra cui 5 dagli Stati UE/AELS.

Dal 2010 Christoph Schelling è capo della divisione Fiscalità della Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali (SFI), dove cura e coordina i dossier fiscali internazionali della Svizzera a livello bilaterale e multilaterale. Nel 2013 l’ambasciatore Schelling è stato nominato per la prima volta nel comitato di esperti dell’ONU per la cooperazione internazionale in materia fiscale. Questa funzione gli permette di collaborare attivamente ai lavori in corso, di cogliere in anticipo tendenze e sviluppi come pure di esprimere i punti di vista della Svizzera nei dibattiti.

La riunione plenaria del comitato si tiene due volte l’anno, alternandosi tra le sedi di Ginevra e New York. Nel contesto della globalizzazione, esso si occupa di problematiche di diritto e della politica fiscale internazionale e si prefigge di conciliare gli interessi tra gli Stati industrializzati come pure tra gli Stati emergenti e i Paesi in sviluppo. La durata del mandato è di quattro anni. Anche se sono nominati dai rispettivi Governi, gli esperti svolgono la loro funzione in modo indipendente.


Indirizzo cui rivolgere domande

Frank Wettstein, Comunicazione, Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali SFI
Tel. +41 58 462 38 56, frank.wettstein@sif.admin.ch


Pubblicato da

Dipartimento federale delle finanze
https://www.efd.admin.ch/efd/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-68061.html