Pronto il primo progetto della fase di ampliamento delle ferrovie 2025

Berna, 24.08.2017 - È entrato oggi in servizio il primo progetto della fase di ampliamento delle ferrovie 2025 (FA 2025), ovvero il nuovo punto d’incrocio di Sefinot, situato sulla rete della ferrovia Matterhorn-Gotthard-Bahn nella Valle di Visp. La FA 2025, approvata dal Parlamento quattro anni fa nell’ambito del programma concernente il finanziamento e l'ampliamento dell'infrastruttura ferroviaria (FAIF), comprende progetti per 6,4 miliardi di franchi.

Il punto d’incrocio di Sefinot consente l’introduzione di una cadenza semioraria stabile sulla tratta per Zermatt, molto frequentata; costato circa 8 milioni di franchi, è uno dei circa 65 progetti previsti dalla FA 2025. Tra questi, i maggiori sono l’ampliamento della stazione di Ginevra e gli interventi di ampliamento presso i nodi ferroviari di Basilea e Berna che miglioreranno l’offerta delle ferrovie suburbane e del traffico regionale e a lunga distanza. La realizzazione di ulteriori interventi consentirà, tra l’altro, l’introduzione della cadenza semioraria per le tratte Berna – Lucerna e Zurigo – Coira. Inoltre, l’impiego di treni a due piani lunghi 400 metri aumenterà la disponibilità di posti a sedere sugli assi Ginevra – San Gallo e Basilea – Interlaken.

Insieme al programma di ampliamento per lo sviluppo futuro dell’infrastruttura ferroviaria (SIF), già approvato in precedenza dal Parlamento, entro il 2025 saranno investiti complessivamente 11,8 miliardi di franchi per l’ampliamento della rete ferroviaria. Per gli anni successivi a questa data si prevedono ulteriori carenze di capacità, dovute al forte aumento della domanda di trasporto. Per questo motivo il Parlamento ha incaricato il Consiglio federale di presentare, entro la fine del 2018, il messaggio concernente un’ulteriore fase di ampliamento (FA 2030/35). In autunno il Consiglio federale avvierà la relativa procedura di consultazione.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti
Servizio stampa
+41 (0)58 462 36 43
presse@bav.admin.ch


Pubblicato da

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-67853.html