17° incontro delle organizzazioni mantello per l’uguaglianza: la CEDAW in primo piano

Berna, 24.08.2017 - Le presidenti e i presidenti delle organizzazioni mantello femminili, maschili e per l’uguaglianza della Svizzera si sono incontrati ieri a Berna per discutere dell’attuazione della Convenzione ONU contro ogni forma di discriminazione nei confronti della donna (CEDAW). L’incontro annuale, organizzato dall’Ufficio federale per l’uguaglianza fra donna e uomo (UFU), era centrato soprattutto sul contributo della società civile a favore della parità.

La CEDAW, in quanto principale mezzo per la difesa dei diritti delle donne, rappresenta un utile strumento anche per la società civile. Così ha dichiarato la vicedirettrice dell'UFU, Ursula Thomet, rammentando alle partecipanti e ai partecipanti le oltre 70 raccomandazioni a favore della parità tra i sessi formulate dalle Nazioni Unite l'autunno scorso. Queste esortano la Svizzera segnatamente a potenziare il lavoro istituzionale in favore delle pari opportunità, a promuovere maggiormente l'indipendenza economica delle donne e a rafforzare la lotta contro la violenza di genere. Per la terza volta dal 2001, il Comitato di esperti dell'ONU ha controllato l'attuazione in Svizzera della Convenzione, ratificata dal nostro Paese nel 1997.

I presenti hanno in seguito preso parte a una discussione plenaria, moderata da Zita Küng, specialista delle questioni di genere, e centrata sulle misure concrete che le organizzazioni non governative possono adottare per contribuire all'attuazione delle raccomandazioni delle Nazioni Unite. Le partecipanti e i partecipanti erano concordi sul fatto che anche le autorità cantonali, oltre che quelle federali, debbano assumersi una parte di responsabilità in questo processo. L'ONU ritiene infatti necessario che la Svizzera intervenga per dotare i servizi per le pari opportunità di competenze e risorse sufficienti, sia a livello nazionale che cantonale.

Giunto quest'anno alla sua 17ª edizione, l'incontro organizzato dall'UFU, oltre a permettere di discutere del tema dell'uguaglianza, ha offerto alle presidenti e ai presidenti delle circa 30 organizzazioni mantello femminili, maschili e per l'uguaglianza, che rappresentano complessivamente più di un milione di membri, la possibilità di condividere esperienze e di ampliare la loro rete di contatti.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ursula Thomet, vicedirettrice dell’UFU
+41 58 46 268 52
ursula.thomet@ebg.admin.ch


Pubblicato da

Segreteria generale DFI
http://www.edi.admin.ch

Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo
https://www.ebg.admin.ch/ebg/it/home.html

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-67844.html