Il sistema di preallarme per le penurie di farmaci è efficace

Berna, 28.06.2017 - La Piattaforma farmaci dell’Approvvigionamento economico del Paese (AEP) per la notifica di problemi nel reperimento di farmaci per uso umano è operativa dal 1° ottobre 2015 e si è dimostrata valida. È quanto emerge dal rapporto di cui il Consiglio federale ha preso visione il 28 giugno 2017. Grazie al monitoraggio precoce e al ricorso alle scorte obbligatorie è stato possibile superare diversi momenti critici.

Dal 1° ottobre 2015 al 31 dicembre 2016 sono stati notificati 74 problemi di approvvigionamento, che hanno riguardato in particolare gli antitumorali (22 notifiche), i vaccini (16) e gli antibiotici (7). Le notifiche si riferivano a 27 diversi principi attivi.

In un terzo dei casi il momento critico è durato meno di due settimane e non ha richiesto misure particolari da parte dell’AEP. I problemi di approvvigionamento sono stati risolti perlopiù dagli stessi operatori di mercato. Per i vaccini è stato necessario rimandare sei volte alle raccomandazioni rivedute dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e della Commissione federale per le vaccinazioni (CFV), mentre sono stati 17 i casi in cui si è dovuto ricorrere alle scorte obbligatorie di antibiotici. Il partenariato pubblico-privato tra gli attori del settore sanitario funziona e ha portato alla normalizzazione dei momenti critici.


Indirizzo cui rivolgere domande

Dr. Ueli Haudenschild, capo Segreteria
agenti terapeutici
Ufficio federale per l’approvvigionamento
economico del Paese UFAE
Tel. 058 462 21 76



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.admin.ch/content/gov/it/pagina-iniziale/documentazione/comunicati-stampa.msg-id-67324.html